Tempo di lettura: 4 minuti

VICENZA (di Pierpaolo Sergio) – Gustoso anticipo di Serie B questa sera allo stadioMenti” dove Vicenza e Lecce si sono affrontate in occasione della XXVI edizione del Memorial Alfonso Santagiuliana, disputato in occasione del centenario della nascita del calciatore che in campionato ha indossato la casacca del Lane per 300 volte e che i giallorossi hanno conquistato nell’edizione del 2005. La gara, che ha segnato la chiusura del ritiro precampionato dei ragazzi di mister Baroni, ha goduto della presenza di 816 spettatori di fede biancorossa a cui è stato consentito l’accesso nell’impianto sportivo vicentino. La squadra di Di Carlo è apparsa ancora in rodaggio e con le gambe più pesanti rispetto a Lucioni e compagni che sono invece apparsi più agili e meglio disposti in campo, nonostante la verticalizzazione della manovra resti ancora per lo più lacunosa.

La cronaca:

  • Tra le fila dei padroni di casa problemi nel riscaldamento per Diaw e Crecco, al loro posto giocano Busatto e Ongaro. L’inizio del match è pimpante: al 3′ Henderson impegna Grandi in una respinta oltre la traversa con la punta delle dita;
  • al 5′ la prima vera palla-gol capita a Busatto che nell’area piccola si libera della marcatura di Lucioni, ma calcia malamente a lato;
  • al 7′ risponde il Lecce con Coda che però alza la mira su cross rasoterra di Vera;
  • al 10′ Ongaro conclude di piatto di poco a lato alla sinistra di Gabriel;
  • azione dubbia in area vicentina con Coda che viene strattonato ma per l’arbitro Camplone è tutto regolare;
  • su ribaltamento di fronte è Giacomelli a tentare la via della rete con un tiro a giro che però non inquadra lo specchio della porta;
  • al 15′ bella manovra in verticale dei giallorossi che vanno al cross con Paganini ma Coda sbaglia la mira sul successivo colpo di testa che si spegne abbondantemente a lato;
  • stesso leitmotiv al 17′ quando Meccariello spizza fuori misura una punizione calciata dalla sinistra da Hjulmand a centro area;
  • al 25′ il direttore di gara fischia la sospensione delle ostilità per il primo cooling break;
  • al 38′ il Lecce torna a farsi pericoloso con un diagonale di Paganini che Grandi respinge a fatica;
  • l’ultima emozione della prima frazione di gioco arriva al 46′ con Monterisi che si ritrova a tu per tu con Grandi che però gli evita la conclusione in porta;
  • dopo un minuto di recupero l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi sullo 0-0 per l’intervallo.

Secondo tempo:

  • Girandola di sostituzioni tra i biancorossi in campo con il 4-3-3. Rientrano Pizzignacco, Bruscagin, Brosco, Padella, Sandon; Proia, Cappelletti, Rigoni; Zarpellon, Lanzafame, Giacomelli.
  • GOL LECCE! È il bomber Massimo Coda al 55′ a sbloccare il risultato (prima rete nel precampionato per lui) trafiggendo dal limite l’estremo difensore vicentino sfruttando un retropassaggio errato di Brosco;
  • al 60′ cambi in massa tra le fila del Lecce: escono Gabriel, Lucioni, Meccariello, Vera, Hjulmand, Blin, Henderson, Olivieri e Coda ed entrano Bleve, Tuia, Bjarnason, Gallo, Majer, Bjorkengren, Mancosu e Rodriguez;
  • al 65′ ci prova dai 20 metri Majer ma la sfera si spegne di poco accanto all’incrocio dei pali;
  • il Vicenza ci prova su punizione da fuori area con Cappelletti ma la botta finisce di poco alta oltre la traversa;
  • altro cooling break al 70′;
  • nuovo innesto al 73′ per mister Baroni che manda nella mischia Helgason al posto di Paganini. Di Carlo risponde rimandando in campo Bruscagin;
  • al 75′ cross di Mancosu per Helgason che priva a fare da torre per Rodriguez ma la difesa biancorossa spazza;
  • i ritmi si abbassano notevolmente e per vedere un altro tiro in porta dei biancorossi occorre aspettare l’83’ quando ancora Cappelletti conclude rasoterra debolmente tra i guanti di Bleve;
  • all’85’ replica Majer con un tiro svirgolato su cross di Gallo che termina abbondantemente alto;
  • l’arbitro Camplone non concede neppure un minuto di recupero e fischia al 90° la fine dell’incontro col Lecce che conquista il Memorial Santagiuliana consegnato a capitan Fabio Lucioni dal figlio dell’ex calciatore vicentino, Antonio. Al giallorosso Luca Paganini va invece il trofeo di migliore in campo.

Il tabellino: LR Vicenza-Lecce 0-1 (primo tempo 0-0)

VICENZA (4-4-2): Grandi (46′ Pizzignacco), Bruscagin, Calderoni (46′ Brosco), Pontisso (46′ Padella), Pasini (46′ Sandon), Ierardi (46′ Zarpellon), Proia, Ongaro (46′ Cappelletti), Busatto (46′ Rigoni), Giacomelli (C) (60′ Di Pardo), Lanzafame (60′ Fantoni). A disposizione: Gerardi. Allenatore: Domenico Di Carlo

LECCE (4-3-3): Gabriel (60′ Bleve), Vera (60′ Gallo), Lucioni (C) (60′ Tuia), Meccariello (60′ Bjarnason), Monterisi (82′ Paganini), Hjulmand (60′ Bjorkengren), Blin (60′ Majer), Henderson (60′ Mancosu), Olivieri (60′ Listkowski), Coda (60′ Rodriguez), Paganini (85′ Maselli). A disposizione: Borbei, Vulturar, Burnete, Milli. Allenatore: Marco Baroni

Arbitro: Giacomo Camplone della sezione AIA di Pescara
Assistenti: Marco della Croce (Rimini) – Alessio Saccenti (Modena)
Stadio “Romeo Menti
Rete: 55′ Coda

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.