Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – È durata appena due mesi l’esperienza alla Dinamo Tirana (Seconda Divisione del Paese delle Aquile) di Francesco Moriero e Fabrizio Miccoli, i due ex campioni del Lecce (nel caso di Moriero anche allenatore) che hanno rassegnato le proprie dimissioni dal club albanese (rispettivamente allenatore e vice allenatore) dopo sole due gare di campionato. I due lasciano la squadra al secondo posto in classifica, in piena lotta promozione, a 2 punti di distanza dalla capolista Burreli, che però ha ancora una partita da recuperare.

Oltre a Moriero e Miccoli si è dimesso anche Christian Parabita che ricopriva il ruolo di preparatore atletico e che era stato portato alla Dinamo Tirana dal duo leccese e che vanta un’esperienza in Serie D con l’Arzachena (2017), ma anche in terra salentina con Nardò, Casarano, Grottaglie e Taranto.

La decisione è stata ufficializzata attraverso un comunicato che l’ex tornante di Roma, Cagliari ed Inter ha pubblicato sul proprio profilo Instagram ed un altro messaggio sempre sullo stato social da parte dell’ex capitano del Palermo in cui si legge: “Mister Moriero Francesco, Fabrizio Miccoli, Christian Parabita, in data odierna, rassegnano le proprie dimissioni dall’incarico rispettivamente di allenatore della prima squadra e allenatore in seconda e preparatore atletico. Il mister e tutto lo staff tecnico ringraziano i calciatori per l’entusiasmo dagli stessi dimostrato in questi pochi mesi. A loro auguriamo le migliori fortune in campo professionale ed umano. Un ringraziamento va anche ai cittadini e tifosi della Dinamo Tirana per l’accoglienza data in questa sia pure breve esperienza. Mister Moriero e Staff“.

La mia prima esperienza è stata breve ma intensa. Ringrazio Moriero per la possibilità e per la fiducia. La passione ci ha fatto accettare e continuare per un periodo, nonostante le condizioni non fossero sempre professionali e spesso siamo andati oltre a quelli che erano i nostri ruoli. Abbiamo dovuto interrompere l’avventura con la Dinamo Tirana in quanto purtroppo non c’erano più le condizioni per continuare. Ringrazio ogni singolo ragazzo e calciatore per come sono stato accolto e continuerò a tifare per loro. Ora rientriamo in Italia e sarò poi pronto per la prossima sfida“.

Questi i due post:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Miccoli (@fabrizio_miccoli)

Commenti