Tempo di lettura: 3 minuti

LECCE (di Pierpaolo Sergio) – Monza-SPAL sarà l’anticipo di lusso che alle 16:45 di oggi apre ufficialmente il campionato di Serie B 2020/2021. Ci sarebbe piaciuto che le poche settimane intercorse tra la fine dello scorso torneo di massima divisantioione e la ripresa dell’attività agonistica fossero state sufficienti per superare il nodo della chiusura degli stadi al pubblico a causa della pandemia da coronavirus. Invece, eccoci qui, pronti a calarci nella nuova stagione, ma con gli stessi problemi che hanno condizionato metà degli scorsi tornei, con conseguenze indecifrabili soprattutto per il futuro dei club che militano nelle serie inferiori.

AlloU-Power Stadium l’ambiziosissimo Monza di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani ha deciso di aprire i cancelli a 1.000 spettatori che potranno seguire l’esordio dei biancorossi di mister Brocchi contro la SPAL fresca di retrocessione dalla Serie A. Una scelta che anticipa la pronuncia del Comitato Tecnico Scientifico chiamato oggi a vagliare la proposta avanzata dalla Conferenza delle Regioni che spinge per la riapertura degli impianti sportivi per il 25% della loro capienza. Nel frattempo, dal Ministero della Salute arriva una doccia gelata per le parole della viceministra Sandra Zampa che ha sottolineato come per il Governo sia la Scuola la vera priorità e non gli stadi da riaprire al pubblico.

L’esecutivo attende di capire che tipo di impatto potrà avere la riapertura degli istituti scolastici e di quanto si alzerà l’indice di riproduzione virale. Solo dopo si potrà prendere un’eventuale decisione. Ma intanto a Monza in mille fortunati scelti dalla società brianzola seguiranno il match (diretta tv su RaiSport e online su DAZN), forti dell’ordinanza firmata dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana.

Si alza dunque non senza problemi il sipario sull’89° campionato Cadetto della storia, quello che vedrà il Lecce cercare di riscattare la retrocessione sancita dalla sconfitta intera contro il Parma del 2 agosto scorso. Un Lecce che ha cambiato pelle, a cominciare dal condottiero in panchina. Andato via non senza polemiche Fabio Liverani, è arrivato il mite e garbato Eugenio Corini a prendere le redini di una squadra che insegue sogni di gloria ma che deve fare i conti con il disastrato panorama generale in cui si trovano ad operare tutti gli attori del calcio italiano.

Ecco allora che si è rivelata quasi una scelta obbligata quella di riportare in giallorosso una vecchia volpe qual è Pantaleo Corvino. Eppure, lo stesso “mago” del calciomercato ha affermato l’altro giorno di ritrovarsi per la prima volta nella sua lunga carriera in difficoltà davanti una situazione di oggettiva complessità per tutte le società che devono allestire una rosa competitiva senza garanzie economiche che permettano di non fare passi azzardati e potenzialmente fallimentari.

Si torna in campo consapevoli che il Covid-19 è ancora il peggior avversario con cui fare i conti, che si andrà avanti ancora chissà per quanto con il rigido protocollo che prevede test molecolari e tamponi per tutti i tesserati da effettuarsi a intervalli regolari e ravvicinati, nonostante le richieste di maggior flessibilità da parte della FIGC al Governo ma che vengono puntualmente rimandate al mittente.

L’orizzonte resta insomma confuso ed i contorni si delineano non senza difficoltà. Il fischio d’inizio di Orsato in Monza-SPAL allineerà la Serie B ai colleghi della categoria superiore che già da una settimana hanno ripreso a correre e trepidare appresso ad un pallone, ma con i tifosi che continuano a sognare di tornare a gioire per un gol, una parata, una giocata spettacolare senza mascherine sul viso e abbracciarsi con chi siede sulla poltroncina accanto dei pur malandati stadi italiani…

Il programma della 1ª giornata della Serie B:

Venerdì 25 Settembre
Monza-Spal (16:45)
Sabato 26
Brescia-Ascoli (14:00)
Cosenza-Virtus Entella (14:00)
Frosinone-Empoli (14:00)
Lecce-Pordenone (14:00)
Pescara-Chievo (14:00)
Salernitana-Reggina (14:00)
Venezia-Vicenza (16:00)
Domenica 27
Cremonese-Cittadella (15:00)
Reggiana-Pisa (21:00)

Commenti