Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, dopo le immagini di Marco Mancosu che in lacrime è rientrato in campo accompagnato dalla moglie e dalla figlia dopo la sconfitta col Parma coincisa con la retrocessione della formazione salentina in B, ha telefonato al capitano giallorosso per complimentarsi per il bel campionato disputato a livello personale. Un pensiero che il primo cittadino, a prescindere dalla retrocessione, ha chiesto di esternare anche ai compagni di squadra del numero 8 giallorosso in segno di riconoscenza per la stagione che rivedeva il Lecce in Serie A dopo un’attesa lunga otto anni.

Ad annunciarlo è stato lo stesso sindaco attraverso un post sul proprio profilo personale facebook: “Questa mattina ho chiamato Marco Mancosu. Gli ho voluto fare i complimenti per il bellissimo campionato disputato: un giudizio riconosciuto da tutti, indipendentemente dalla retrocessione. Oltre il risultato resta l’impegno, la dedizione, la passione, il comportamento, lo stile che la squadra ha mostrato in tutti i campi d’Italia conquistandosi rispetto e simpatia dalle tifoserie e dagli addetti ai lavori. Il suo pianto a fine partita nello stadio deserto, consolato dai propri cari, è l’immagine che più di altre esprime il sentimento di appartenenza ad una comunità. Facendomi interprete dello stato d’animo della tifoseria leccese gli ho chiesto in qualità di capitano di trasferire questo pensiero di riconoscenza e gratitudine a tutta la rosa“.

Commenti