Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Trovato l’accordo sulle modalità di ripresa della Serie A, restano le incertezze sulla Coppa Italia e sugli orari del turno pomeridiano che non piace all’Assocalciatori del presidente Tommasi. Il calcio italiano, dopo l’incontro di ieri tra governo e vertici del calcio e l’assemblea della Lega A di oggi non ha sciolto tutte le riserve sul calendario della ripartenza. Molto probabilmente verrà definito solo lunedì prossimo.

Almeno il campionato sembra aver trovato le sue date. Si giocheranno subito i 4 recuperi del 25° turno con Atalanta-Sassuolo in programma venerdì 19 giugno al Gewiss Stadium di Bergamo, fra le province più colpite dal coronavirus e per questo scelta come simbolo di rinascita, il 20 e 21 giugno gli altri tre match in scaletta. Da appianare anche il disaccordo tra le società e la Lega sulla Coppa Italia, le cui semifinali forse si disputeranno il 13 e 14 giugno, ma non convince la finale fissata dopo appena 5 giorni, ossia mercoledì 17.

Infine, è stata proposta una finestra di calciomercato dal 1° settembre al 5 ottobre, mentre gli accordi preliminari saranno possibili  dal 1° giugno al 31 agosto.

Commenti