Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – Il Lecce va oltre se stesso e vince la terza partita consecutiva: il 2-1 alla SPAL consegna alla storia l’inarrestabile undici di Liverani, che eguaglia il tris di successi realizzato dai giallorossi di mister Delio Rossi nella stagione 2003/2004.

La formazione spallina del neo-tecnico Gigi Di Biagio è addomesticata con il marchio di fabbrica di Falco e compagni: azioni in rapidità, di prima, in verticale a disegnare capolavori di estetica ed efficacia quali sono state le azioni dei gol: quello di capitan Mancosu (al 41′ su rigore) nasce da un fallo di Bonifazi su Majer liberato davanti al portiere, mentre il raddoppio al 66′ è curato dallo stesso centrocampista sloveno con un diagonale ad incrociare da distanza ravvicinata.

Il provvisorio pareggio di Petagna, ad inizio ripresa, non ha spostato l’inerzia del match, complessivamente in mano ai giallorossi nonostante la perdita per infortunio di Falco e Calderoni a partita in corso e quella di Saponara poche ore prima.

Con questo successo il Lecce balza a quota 25 punti in classifica e guarda col cannocchiale i rivali estensi (spediti a -10) in attesa di conoscere i risultati di Brescia e Genoa, impegnate in ostici turni esterni contro Juventus e Bologna.

IL TABELLINO: LECCE-SPAL 2-1

Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Donati, Lucioni, Rossettini, Calderoni (dall’85’ Dell’Orco); Majer, Deiola, Barak; Mancosu (C) (dal 79′ Paz); Falco (dal 34′ Shakhov), Lapadula. A disposizione: Gabriel, Chironi, Vera, Petriccione, Saponara, Oltremarini, Rispoli, Rimoli, Tachtsidis. All. Liverani.

Spal (4-3-3): Berisha; Cionek, Bonifazi, Zukanovic, Reca; Castro (dall’86’ Floccari), Valdifiori, Missiroli (C) (dal 72′ Strefezza); Valoti, Petagna, Di Francesco. A disposizione: Thiam, Letica, Floccari, Murgia, Strefezza, Sala, Felipe, Tomovic, Fares, Tunjov. All. Di Biagio.

Marcatori: Mancosu (L) al 41′ su calcio di rigore, Petagna (S) al 48′, Majer (L) al 66′.

Ammoniti: Majer, Deiola, Calderoni, Lapadula, Shakhov (L), Bonifazi, Di Francesco, Valdifiori (S).

Arbitro: Marco Guida sez. Torre Annunziata – Assistenti: Filippo Meli sez. Parma – Ciro Carbone sez. Napoli – IV Ufficiale: Antonio Di Martino sez. Teramo VAR: Paolo Valeri sez. Roma 2 – AVAR: Daniele Bindoni sez. Venezia.

Tempi di recupero: 2′ pt; 4’st.

Note: temperatura 14°C, pomeriggio soleggiato, terreno di gioco in ottime condizioni. Spettatori: 24.192 (di cui 5.427 paganti). Calci d’angolo: 4-8.

Commenti