Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – Pomeriggio di presentazione ufficiale per gli ultimi due arrivati nella finestra del calciomercato invernale per il Lecce. A fare gli onori di casa ci ha pensato il Direttore Sportivo Mauro Meluso che ha introdotto in conferenza stampa il difensore argentino Nehuen Paz (ex Bologna) ed il centrocampista ceko Antonin Barak (ex Udinese).

Il numero 72 giallorosso, che ha esordito alla grande segnando anche un gol contro il Torino, ha dichiarato: “Ringrazio tutti: dalla società per avermi dato fiducia, a questa piazza ed alla squadra che mi ha subito accolto. Per me si tratta di una grande opportunità. Mi piace come si lavora qui in settimana. Posso dare un grande aiuto a questo bel gruppo, così come pure i miei compagni possono darne a me. Domenica abbiamo fatto una grande gara, ma ne ero già certo prima perché ho trovato una squadra preparata e pronta infatti siamo arrivati benissimo alla partita. Il mio gol? Una grande emozione! Segnare in Serie A ha sempre un grande valore, ma a Lecce ne ha ancor di più perché qui c’è tanto calore da parte dei tifosi. Bellissimo aver visto tanta felicità.

Parlando di permanenza in massima serie, l’ex Udinese ha poi affermato: “Il campionato è ancora lungo per dire con chi dovremo lottare, meglio concentrarci su una gara alla volta. Pensiamo al Napoli e speriamo alla fine di festeggiare la salvezza”.

La scelta di dire sì al Lecce è stata così spiegata da Barak: “Ho sentito il mio procuratore che mi ha parlato benissimo del club. Ho avvertito a pelle una reciproca fiducia che mi ha convinto ad accettare la proposta. Perciò ho preferito Lecce ad altre squadre che pure mi avevano cercato. Fisicamente mi sento bene. Non ho saltato un solo allenamento ma è chiaro che non sono ancora al top come ritmo partita e minutaggio. Devo migliorare per dare intensità, fisicità e corsa a questa squadra fino all’ultimo minuto dei match. La mia posizione in campo? In Italia e in Repubblica Ceca ho sempre giocato come mezzala. Qualche volta sono stato schierato anche come trequartista o play. Mi adatto ad ogni ruolo del centrocampo senza problemi, aprescindere dal modulo di gioco”.

Commenti