Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – L’ondata di maltempo che sta investendo il Salento ed il Sud Italia ha creato finora non pochi problemi e disagi a Lecce e provincia. Dopo le varie ordinanze sindacali di ieri sera che annunciavano la chiusura delle scuole, dalla scorsa notte il forte vento di scirocco e le violente piogge stanno flagellando il nostro territorio. Danni materiali si sono registrati un po’ a macchia di leopardo da Nord a Sud della penisola salentina a causa di una tromba d’aria che ha interessato il territorio di Leuca, ma anche lungo la litoranea adriatica a sud di Otranto. Particolarmente colpita la zona di Castro Marina, Andrano e fino al Capo di Leuca, come pure il territorio di Ugento e Casarano. Ingenti i danni per le colture agricole, con le campagne allagate.

In mattinata riunione straordinaria in Prefettura del Comitato per la Sicurezza Pubblica a cui è demandato il compito di coordinare gli interventi su tutto il territorio che prevengano situazioni di pericolo per la pubblica incolumità e ripristinino la normalità nelle zone interessate dalle consuguenze dei fenomeni atmosferici.

La Polizia Locale del capoluogo salentino è stata impegnata, al pari dei Vigili del Fuoco, in numerosi interventi per la caduta o la presenza di alberi pericolanti (viale della Libertà, via Rapolla, via Gaetano Argento, via Leonardo Da Vinci e Via Pordenone), il cedimento manto stradale con relativa apertura di pericolose buche nell’asfalto (Piazza Italia), plance pubblicitarie abbattute dalle raffiche di vento in vari punti della città come in via Bachelet.

Inoltre, il traffico veicolare ha subito rallentamenti in diverse zone di Lecce per via degli interventi degli uomini delle forze dell’ordine chiamati a rimettere in sicurezza alcuni tratti stradali interessati. Nel primo pomeriggio, Viale Leopardi è stato chiuso al traffico in direzione Maglie per le verifiche che i Vigili del Fuoco hanno effettuato su alcuni grossi pini inclinati ed a rischio di caduta.

Sui social si susseguono le immagini ed i video delle avverse condizioni del tempo che hanno portato all’emissione di un’allerta meteo arancione per rischio idrogeologico e forti venti per la giornata di oggi, che da domani si attenuerà a gialla. Secondo le previsioni pubblicate dal servizio meteo dell’Aeronautica Militare, nella giornata del 13 novembre le precipitazioni piovose saranno da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati; i venti ancora forti, con raffiche di burrasca dai quadranti meridionali, tendenti a generale attenuazione; i mari agitati, ma con attenuazione del moto ondoso.

Queste le riprese del mare forza 9 a Santa Cesarea Terme:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Santa Cesarea Terme (@santacesareaterme_official) in data:

Commenti