Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Ecco cosa recita la regola numero 14 – lettera C del Regolamento del Giuoco del Calcio a proposito delle infrazioni commesse in occasione della battuta di un rigore ricordata dal presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani nel commentare la mancata assegnazione del gol a Lapadula dopo l’errore dal dischetto di Babacar nel match di oggi contro la Lazio: “uno o più calciatori di ciascuna squadra infrangono le Regole del Gioco, il calcio di rigore dovrà essere ripetuto, a meno che un calciatore commetta un’infrazione più grave (ad esempio, fa una finta irregolare); se sia il portiere, sia chi esegue il tiro commettono un’infrazione allo stesso tempo: • se la rete non viene segnata, il calcio di rigore dovrà essere ripetuto ed entrambi i calciatori ammoniti • se la rete viene segnata, non dovrà essere convalidata, colui che ha eseguito il tiro verrà ammonito e il gioco sarà ripreso con un calcio di punizione indiretto per la squadra difendente“.

Commenti