Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE (di Riccardo Miglietta)* – Si è tenuta in mattinata, nella sala stampa “Sergio Vantaggiato” dello stadio “Via del Mare” di Lecce, la conferenza stampa di presentazione per il neo-acquisto El Khouma Babacar, arrivato alla corte del presidente Sticchi Damiani dal Sassuolo a titolo temporaneo con diritto di opzione.

Il massimo dirigente della società giallorossa esordisce esprimendo parole positive nei confronti del calciatore senegalese, affermando di avere il gradito compito di presentarlo alla stampa sportiva nelle veci del direttore sportivo Mauro Meluso, in meritate ferie dopo un calciomercato turbolento e impegnativo.

L’acquisto di El Khouma – dichiara Sticchi Damiani – è derivato da un’operazione lunga e delicata, andatasi ad articolare su tre step: un primissimo step a luglio, quando il Sassuolo ci fece una richiesta a nostro parere impossibile da accettare. In un secondo momento, a metà calciomercato, eravamo riusciti a trovare una specie di intesa ma, nel frattempo, il giocatore era stato sommerso di offerte provenienti anche dall’estero, tanto da chiedere un periodo di riflessione in modo da fare una scelta definitiva. La trattativa si è poi conclusa in questi ultimi giorni quando il calciatore, tramite il suo procuratore Bastianelli, ha espresso la volontà e il piacere di vestire questa maglia, anche a costo di sopportare una diminuzione dello stipendio“.

Dopodiché, il presidente ha lasciato spazio al giocatore, il quale ha risposto ad una serie di domande riguardo le sue intenzioni e anche talvolta il suo passato in precedenti squadre, come ad esempio la Fiorentina.

Il presidente Sticchi Damiani ha quindi concluso la conferenza aprendo una parentesi riguardo agli investimenti di mercato ammontati intorno ai 45 milioni di euro, tra acquisizioni di nuovi giocatori  e restyling dello stadio, dichiarando che questi siano derivati da un lavoro intenso della società e dei soci facenti parte di essa, con fuoriuscite di budget e cambiamenti notevoli di giocatori: “Se era nostro desiderio poter respirare quest’anno, così non sarà, visti i notevoli investimenti, che hanno portato, come detto dal direttore sportivo Meluso, a fuoriuscita di budget dovuti ad acquisti importanti. Ciò non significa che – aggiunge Sticchi Damiani – non ci dovrà essere molto lavoro da parte di Liverani, al contrario… Il mister avrà tanto da fare visti tutti questi cambiamenti che porteranno tanti giocatori a doversi ambientare in un contesto nuovo per i neo-acquisti. A lui il compito di formare una squadra compatta, in grado di puntare ad un’impresa simile a quella degli ultimi due anni, un nuovo capolavoro“.

La presentazione di Babacar si è chiusa così, ora i tifosi sono in attesa di vedere il giocatore esordire con la maglia del Lecce in Serie A, magari proprio a Torino, squadra contro cui ha giocato nella sua prima partita con la Fiorentina in massima serie. Non resta che aspettare e vedere se sarà lui a guidare l’attacco giallorosso contro i granata.

* Articolo realizzato dagli alunni del Liceo Classico e Musicale “Giuseppe Palmieri” di Lecce nell’ambito del progetto di Alternanza Scuola/Lavoro previsto dalla Legge 107/2015
Commenti