Tempo di lettura: 3 minuti

LECCE – A luglio proseguono anche a Lecce le attività di “Storie cucite a mano“, progetto di prevenzione del disagio e di promozione del benessere per bambini e bambine tra i 5 e i 14 anni e per le loro famiglie (che coinvolge anche Moncalieri e Roma), selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Per tutto il mese, “La cultura sotto casa – I care” proporrà tra la marina di Frigole e la frazione di Borgo Piave, in collaborazione con l’associazione Latte e Miele, un ricco calendario di spettacoli di teatro, incontri, workshop per genitori e laboratori gratuiti per tutta la famiglia. Nel capoluogo salentino, il progetto propone un partenariato guidato dall’associazione Fermenti Lattici che coinvolge Comune di Lecce, Casa Circondariale Borgo San Nicola, ABCittà, Istituto Comprensivo “Stomeo – Zimbalo“, Principio Attivo Teatro, PSY Psicologia e Psicoterapia cognitiva integrata.

Francesca Russo

Da lunedì 1 a giovedì 17 luglio (ogni lunedì e mercoledì – dalle 18:45 alle 21:15), in Piazza Ferrandi a Borgo Piave spazio a “Community worker“, un laboratorio di partecipazione per genitori e bambini con un workshop di falegnameria creativa per costruire insieme giochi e arredi e per un allestire un piccolo parco per le famiglie. Un’occasione per stare insieme divertendosi e creando qualcosa di utile per tutta la comunità. Il percorso sarà accompagnato dal laboratorio “Le fiabe di Frigole” a cura di Francesca Russo, dedicato alla storia, ai personaggi, ai luoghi del piccolo borgo.

Dario Cadei

Giovedì 4 luglio (ore 21 – ingresso libero), appuntamento sempre in Piazza Ferrandi a Borgo Piave con Kukulà + Trampuglia, spettacolo di clownerie, giocoleria e trampoli di Principio Attivo Teatro, con Giuseppe Semeraro e Dario Cadei. Il clown Kukulà è un artista d’altri tempi che dà vita a diversi personaggi: giocolieri, equilibristi e teatranti, il suo nome proviene da un’antica discendenza di Kukulà, ed in particolare dal nonno, famoso giocoliere rumeno che spesso torna alla mente del simpatico personaggio. La performance prevede la partecipazione diretta del pubblico coinvolto nelle rocambolesche imprese del protagonista. Il tutto è arricchito da tante risate e, soprattutto, tanta poesia, ingredienti necessari dell’arte di strada.

Mercoledì 10 luglio (ore 21 – ingresso libero) in via Adriano Balbi a Frigole in scena “Kalinka – Il circo russo come non l’avete mai visto” della Compagnia Nando e Maila. Lo spettacolo, attraverso la clownerie musicale, racconta la storia di una coppia di artisti ben assortita che ha del felliniano: lui (Mascherpa) è uno sgangherato impresario presentatore-spalla, lei (Maila Zirovna) è una non meno pasticciona primadonna scappata dalla grande tradizione circense della Russia sovietica. In Kalinka la musica dal vivo si intreccia con gag, tormentoni, acrobazieaeree e giocolerie. Un viaggio nei personaggi del circo tradizionale, messo in scena attraverso il linguaggio del circo contemporaneo.

Ilaria Carlucci

Giovedì 18 luglio (ore 21 – ingresso libero) si torna in Piazza Ferrandi a Borgo Piave per “Corri Dafne!“, spettacolo tratto dalle Metamorfosi di Ovidio, delle compagnie Tessuto Corporeo e Factory Compagnia transadriatica. In tutte le storie che si rispettino c’è un bosco, e non è mai un luogo sicuro. Bene che vada nel bosco perdi qualcosa, se non te stesso. In questa storia invece bosco vuol dire casa, calore, libertà, almeno all’inizio… Ci abita una ninfa sottile, leggera, selvatica: Dafne, figlia di un fiume e della Terra. Dafne corre, rotola, si arrampica, gioca, esplora, vola tra le fronde, desiderosa di scoprire nuovi mondi oltre il bosco conosciuto. Il cielo sopra gli alberi è irradiato dalla luce del carro del Sole guidato da un cocchiere d’eccezione: Apollo, il più bello tra tutti gli dei, spocchioso, egocentrico, tanto desiderato quanto sprezzante. Due mondi lontani, separati, quelli della ninfa e del dio, fino all’intervento dispettoso di un paio d’ali spennacchiate e due frecce malandrine… quelle di Cupido, il bambino eterno.

Da lunedì 29 a mercoledì 31 luglio infine, nell’ambito della rassegna Borgo Piave in Corto, i più piccoli potranno prendere parte a laboratori tematici, mentre gli adulti assisteranno alle varie proiezioni in programma.

Commenti