Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – È il 35enne difensore argentino Matias Silvestre il nome caldo per la retroguardia del neopromosso Lecce. Il calciatore, di proprietà dell’Empoli, nelle scorse ore ha rifiutato la proposta contrattuale giunta nientemeno che dal Boca Juniors, formazione di Buenos Aires in cui è cresciuto calcisticamente, allettato dall’idea di proseguire la sua avventura in Italia iniziata ben 13 anni fa, quando iniziò a farsi strada nel Catania.

Dopo l’esperienza sotto l’Etna per Silvestre ci fu il trasferimento al Palermo, club in cui si meritò le attenzioni dell’Inter che lo acquistò. Breve la permanenza in nerazzurro, prima di un’altra fugace stagione nel Milan, quindi il passaggio alla Sampdoria dove è stato uno dei pilastri della formazione blucerchiata per 4 anni.

L’ultimo capitolo in carriera è stato quello all’Empoli dello scorso torneo in cui è sceso in campo per 34 volte, realizzando 2 gol. Ma la retrocessione dei toscani in B lo ha rimesso sul mercato, con Meluso pronto a consegnarlo a mister Liverani per comporre una coppia di centrali difensivi di tutto rispetto insieme a Lucioni.

E Lecce farebbe proprio al caso di Silvestre, che ha passaporto italiano ed è intenzionato ad allungare la sua militanza in massima serie. La trattativa è in fase avanzata e potrebbe far registrare positivi sviluppi in tempi brevi.

Commenti