Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Ci sarebbero “appena” 200mila Euro di differenza tra la domanda e l’offerta a dividere al momento il Lecce da Ignazio Abate. Il difensore oramai ex Milan è nel mirino del club giallorosso, ma avrebbe chiesto 900mila Euro d’ingaggio, a fronte del biennale da 700mila Euro proposti dal club salentino.

Una distanza che non pare incolmabile, con un accordo che potrebbe essere raggiunto se entrambe le parti faranno un piccolo passo indietro. La soluzione potrebbe essere nei bonus da inserire nell’eventuale contratto. Nel club rosssonero l’ingaggio di Abate era di 2,3 milioni di Euro.

Abate, 32 anni, è reduce da un’esperienza decennale nel Milan, di cui è stato anche vicecapitano. Con lui, che arriverebbe a parametro zero e con un notevole bagaglio di esperienza in massima serie, Liverani andrebbe a coprire il ruolo di esterno di difesa lasciato vuoto dal sempre più probabile addio di Lorenzo Venuti che pare destinato a far ritorno alla Fiorentina.

Commenti