Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Si avvicina l’inizio della partita tra il Lecce e lo Spezia ed in città si è già provveduto ad attuare parte dell’ordinanza emessa dal commissario prefettizio Guido Aprea che, per preservare l’ordine pubblico in caso di festeggiamenti dei tifosi giallorossi, ha disposto il transennamento dell’Anfiteatro Romano di Piazza Sant’Oronzo, la chiusura della Villa Comunale e lo spegnimento delle Fontane di Piazza Mazzini e di quella dell’Armonia in Viale Marconi.

Come testimoniano le nostre fotografie scattate questa mattina, il monumento che sorge nel cuore della città è già stato recintato con transenne che dovrebbero impedire di scavalcare le balaustre ed accedere all’interno dei gradoni durante i possibili festeggiamenti dei supporters leccesi.

Scelte che sono state condivise solo da una minima parte dei cittadini ma anche dei candidati a sindaco nelle prossime elezioni amministrative del 26 maggio, come testimoniano le dichiarazioni rilasciate in merito all’ordinanza già ribattezzata “divieto di tifo“.

Commenti