Tempo di lettura: 1 minuto

SQUINZANO – Sarà presentato questa sera, alle ore 19:00, in Piazza Plebiscito a Squinzano il libro di Beppe Longo intitolato: “La contessa del Negroamaro” (332 pagine, 18,00 €), edito da Tipografia Minigraf.

Si tratta di un romanzo d’ambiente in cui lo scrittore e giornalista salentina fa rivivere la storia, traendone un’iniezione di autostima. Il protagonista è l’ambiente, in particolare quello del Nord Salento.

La narrazione parla di una contessa francese che era la proprietaria della tenuta “La Badessa” che sorge sulla Squinzano-Csalabate. Lì andò a vivere dopo aver ucciso per legittima difesa il marito. E proprio in quel luogo trova un nuovo amore, quello del principe Tristano Caracciolo con cui intreccia una relazione ed una nuova vita.

Fa da sfondo la vicenda della fillossera che devastò i vitigni d’Europa tra il 1878 ed il 1888. Grazie all’innesto provato sul ceppo americano dell’autoctono Negroamaro salentino si vide che resisteva alla malattia. Ne derivò un periodo di grande ricchezza per quel territorio, in un comparto che dava da lavorare a migliaia di persone.

Alla presentazione di stasera, insieme a Beppe Longo, saranno presenti le autorità civili di Squinzano, a partire dal sindaco Gianni Marra, oltre al presidente della Provincia di Lecce, Stefano Minerva. Seguirà una degustazioni di pregiati vini salentini.

Commenti