Tempo di lettura: 1 minuto

FIRENZE – Stefano Pioli non è più l’allenatore della Fiorentina. Il tecnico ha rassegnato le dimissioni dopo il comunicato del club viola seguito alla sconfitta casalinga contro il Frosinone nello scorso turno di campionato. Alla base della decisione del mister ci sarebbe la messa in discussione non solo del suo operato, ma anche della sua professionalità: “Mi sento messo in discussione come uomo“, ha dichiarato l’ormai ex tecnico gigliato. Intanto la squadra è stata momentaneamente affidata a Emiliano Francesco Bigica, allenatore della Primavera.

Come riportato nelle scorse settimane, con notizia ripresa pure nelle scorse ore, per il futuro della panchina fiorentina si era fatto il nome di Fabio Liverani, le cui quotazioni nell’indice di gradimento della dirigenza toscana sono salite alle stelle dopo l’ottimo campionato in Serie B condotto dal suo Lecce e la promozione dell’anno scorso dalla Serie C.

Ad ogni modo, Liverani non è il solo tecnico a godere di stima e considerazione. Accanto al suo nome figurano anche quelli di Vincenzo Montella ed Eusebio Di Francesco. Col secondo che è stato esonerato dalla Roma poche settimane addietro, a farsi strada è la pista che porta all’ex allenatore del Milan, reduce da una non felice esperienza in Spagna al Siviglia nella scorsa stagione ed ora svincolato. La scelta della dirigenza viola sembra destinata a ricadere su di lui, tanto che sarebbe pronto un accordo fino al 2020 per quello che appare oramai destinato ad essere il ritorno a Firenze dopo l’esperienza tra il 2012 ed il 2015.

Commenti