Tempo di lettura: 2 minuti

FIRENZE – I buoni risultati con il Lecce continuano a portare frutti a Fabio Liverani. Il Corriere dello Sport oggi in edicola ha accostato il nome dell’allenatore giallorosso a quello della Fiorentina. A Firenze, Liverani ha disputato due stagioni da calciatore, tra il 2006 ed il 2008, raggiungendo anche la semifinale di Coppa UEFA.

Eusebio Di Francesco

Esaminando il rapporto tra Stefano Pioli, attuale tecnico dei viola, e la società gigliata, che sarebbe ormai ai ferri corti, è stato stilato un elenco dei probabili successori. ll preferito da Pantaleo Corvino sarebbe Eusebio Di Francesco (anch’egli ex Lecce) fresco di esonero dalla Roma. Il nome del tecnico romano però fa parte di una serie di profili emergenti che potrebbero entrare nella corsa alla panchina. Gli altri? Roberto De Zerbi e Roberto D’Aversa quelli con esperienza in A, Alessandro Nesta il deb.

I primi rumors che giungono dalla Toscana non esprimono contentezza per la soluzione “giovane”. A Firenze si preferisce puntare su trainer navigati. “Con tutto il rispetto per Nesta e Liveranisi legge su fiorentinanews.it la speranza è che quelle sul loro conto siano solo voci e niente di più; perchè quella della Fiorentina, nonostante la crisi degli ultimi tempi, non è una panchina per debuttanti“.

Alessandro Nesta

Fabio Liverani ha già allenato nella massima serie, seppur per sole 6 partite. Il debutto, di fuoco, in panchina fu al Genoa, dove la vittoria per 3-0 nel derby contro la Sampdoria non bastò a evitare il benservito da Enrico Preziosi, che arrivò dopo un pareggio e cinque sconfitte aggiunti al trionfo nella stracittadina genovese.

Nel 2017, Liverani, allora guida tecnica della Ternana, si esprimeva così su un ipotetico sogno-Firenze in un’intervista rilasciata a Lady Radio: “Io alla Fiorentina? Ovunque sono stato ho lasciato un pezzo di cuore, ma a Firenze ancor di più perché si è creata stima e unione, quindi sarebbe bellissimo un giorno poter allenare i viola. Credo nel destino e prima o poi accadrà. Amo la città sia dentro che fuori dal campo“.

Commenti

1 commento

Comments are closed.