Tempo di lettura: 1 minuto

BENEVENTO – La quindicesima giornata di Serie B ha registrato nel suo posticipo domenicale la vittoria esterna dell’Hellas Verona a Benevento. Decisivo è stato il gol di Ryder Matos al 51′, giunto poco dopo l’espulsione di Costa. L’episodio che sarà ricordato però arriva pochi minuti dopo, precisamente al 54′. Rigore per il Benevento a seguito di un mani in area di Lee, dal dischetto si presenta Massimo Coda. Esecuzione: cucchiaio mal calibrato, Silvestri non abbocca e ringrazia dopo aver bloccato facilmente il pallone.

L’errore dell’attaccante beneventano ricorda un altro famoso “cucchiaio storto” ma dolce per i tifosi del Lecce. Correva la stagione 2004/2005 quando, durante Roma-Lecce (finita poi 2-2), Francesco Totti dagli undici metri non ebbe la miglior sorte dopo aver optato per lo scavetto. Il risultato? Anche qui una presa tranquilla. Sicignano ringraziò il campione per (uno dei pochi in carriera) l’errore.

Commenti