Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Magari non sarà certo ricordato per la lunga militanza o per le numerose presenze, ma senza dubbio il nome di Vukasin Poleksic evoca episodi “nostalgici” nei tifosi del Lecce. Il portiere montenegrino ha infatti militato nelle file giallorosse per due stagioni dal 2002 al 2004, collezionando 8 presenze totali (2 in Serie B e 6 In Serie A).

Nel massimo campionato 2003/2004 Poleksic partì da numero 12 ma poi, complici gli errori di un’allora giovane Marco Amelia, scalò le gerarchie prima dell’arrivo a gennaio di Vincenzo Sicignano che si prese la titolarità della porta giallorossa con mister Delio Rossi in panchina.

Poleksic nel Lecce

La giornata di ieri è stata piena di gioie per Poleksic, rimasto svincolato dopo l’esperienza in Ungheria al Vasas. Tifosissimo della Stella Rossa Belgrado, l’ex Lecce ha festeggiato il ritorno della squadra serba in Champions League, grazie al 2-2 rimediato sul campo del Salisburgo.

L’evento storico ha fatto il paio con il 36esimo compleanno del portiere, che lo ha celebrato pubblicando tra le sue Instagram Stories una torta realizzata ad hoc con i colori della Stella Rossa.

La squadra di Belgrado, nonostante sia una delle squadre-materasso della Champions, può vantare nel suo palmarès la Coppa dei Campioni 1990/1991, conquistata nella finale dell’allora avveniristico Stadio San Nicola di Bari.

Commenti