Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Il Dipartimento Interregionale ha ufficializzato le composizioni dei gironi del prossimo campionato di Serie D. La neonata SSC Bari del presidente Aurelio De Laurentiis è stata collocata nel Girone I, in cui militano soprattutto società calabresi e siciliane, oltre a tre campane ed della Basilicata. Una decisione adottata, come previsto, per ragioni di ordine pubblico, ma che i tifosi baresi contestano poiché avrebbero preferito seguire la loro squadra in trasferte contro corregionali, salentine comprese.

La motivazione della decisione è contenuta in un comunicato pubblicato sul sito della Lega Nazionale Dilettanti in cui si legge: Per quanto riguarda Avellino e Bari, rispettivamente inseriti nei gironi G e I, la loro collocazione è stata individuata sulla scorta delle informative ricevute dagli Organismi Nazionali preposti all’ordine pubblico e considerando la loro vicinanza rispetto alle regioni di appartenenza. Per gli stessi motivi, Avellino e Bari, non avrebbero potuto essere collocate nello stesso girone. Nel girone I, dove comunque si registra la presenza di tre società campane, nello specifico Nocerina, Portici e Turris, necessarie per il completamento dello stesso raggruppamento, si è tenuto conto della disponibilità di impianti di gioco in grado di garantire un maggior livello di sicurezza“.

Nel dettaglio, tutte le partecipanti inserite nel Girone I 2018/’19: Rotonda, Bari, Nocerina, Portici, Turris, Castrovillari, Cittanovese, Locri, Palmese, Roccella, Acireale, Città di Gela, Città di Messina, Igea Virtus, Marsala, Messina, Sancataldese, Troina.

Commenti