Tempo di lettura: 1 minuto

AMATRICE – Prima uscita stagionale per il Lecce che al Campo Sportivo “Paride Tilesi ha affrontato in amichevole (ce ne saranno altre 3 fino alla fine del ritiro al Terminillo) la volenterosa ASD Amatrice (Prima Categoria), vincendo 7-0 un match che aveva uno scopo benefico. Il ricavato della vendita dei biglietti (circa 200 spettatori presenti) verrà infatti devoluto all’Associzione “Pulcino per sostenere le famiglie dei bambini nati prematuri e ricoverati nel Reparto di Terapia Intensiva neonatale del Veneto.

PRIMO TEMPO- Mister Fabio Liverani ha mandato in campo questa formazione iniziale: Bleve, Lepore, Cosenza, Marino, Calderoni, Arrigoni, Mancosu, Haye, Falco, Palombi, Pettinari. In gran spolvero Simone Palombi e Filippo Falco, autori rispettivamente di una tripletta e di una punizione dal limite da applausi dell’ex Bologna con la sfera che si è insaccata all’incrocio dei pali. Il primo tempo si è quindi chiuso con i giallorossi in vantaggio per 5-0 (la prima rete era stata un autogol di Picca).

SECONDO TEMPO- Nella ripresa, il tecnico leccese ha rivoluzionato la squadra mandando in campo i calciatori rimasti in panchina nella prima frazione di gioco, col solo Lepore che ha continuato a giocare anche ad inizio del secondo tempo. Il suo impiego è servito per schierare il Lecce col 3-5-2, in cui il capitano è stato avanzato a centrocampo. Questo lo schieramento: Chironi, Lepore, Legittimo, Dumancic, Di Matteo, Tsonev, Tabanelli, Torromino, Saraniti, Caturano, Dubickas.

La prima rete dei secondi 45′ è stata segnata da Sasà Caturano che ha sfruttato da pochi passi un assist di Giuseppe Torromino, mentre Andrea Saraniti è finito sul taccuino grazie al bel pallonetto che è valso il 7-0. Per i padroni di casa, che raramente si sono presentati in area leccese, da segnalare c’è stata solo una traversa colpita nel finale del match su calcio di punizione dal limite.

Commenti

1 commento

Comments are closed.