Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Dopo quelle di capitan Checco Lepore e di Andrea Arrigoni, dal ritiro del Lecce al Terminillo giungono le impressioni di un altro “big” della formazione giallorossa, il difensore Ciccio Cosenza: “A mio modo di vedere la promozione in Serie B è stato il giusto premio per aver accettato tre anni fa una piazza importante come Lecce. Lasciando Vercelli ho lasciato la serie cadetta e ora, dopo tre anni di sofferenze, tutti assieme siamo riusciti a riportare Lecce ed il Lecce in una categoria più consona alla sua realtà. Siamo ritornati nel vero calcio ed abbiamo una grande voglia. Tra Lega Pro e Serie B cresce il livello in generale. Avremo a che fare con attaccanti con maggiore fisicità e qualità. Se per esempio lo scorso anno concedevi agli avversari tre palle-gol facevamo una rete, mentre ora su tre occasioni ne concretizzeranno due. Sicuramente, però, anche il livello dei difensori è maggiore: come dicevo prima, la Serie B in generale è superiore. Come ha avuto modo di dire il mister, anche quest’anno avremo una linea difensiva a quattro, poi magari, come successo anche in passato, se ci saranno delle situazioni particolari, potremo giocare anche a cinque. In questi giorni di ritiro stiamo lavorando molto sulla difesa a quattro. Il nostro obiettivo comune era quello di far ritornare il Lecce in Serie B, ora ognuno di noi ambisce a confermarsi e migliorarsi. Ogni calciatore deve ambire sempre a qualcosa in più, andando per gradi”.

Commenti