Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – Nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro  “Realizzazione di Interventi a sostegno dello sviluppo locale – Progetto integrato di riqualificazione delle marine”, il Comune di Lecce ha indetto procedura di evidenza pubblica per la realizzazione di Area a verde attrezzato a Torre Chianca. L’importo complessivo finanziato ammonta a 520.000 euro. L’intervento rappresenta il completamento della riqualificazione di un’area di circa 11.000 mq e interessa una superficie di circa 4.865 mq tra via Eolo, via Zefiro e via del Lillà, inserita nella perimetrazione del Parco Naturale Regionale Bosco e Paludi di Rauccio, nonché in area SIC Rauccio, su cui insiste vincolo idrogeologico.

Il progetto nella marina leccese prevede la realizzazione di un’area a giochi per bambini e la salvaguardia di un’area di particolare pregio ambientale che avverrà attraverso l’eradicazione di tutte le specie esotiche ed alloctone presenti; la rinaturalizzazione del cordone dunale  con lo scopo di cancellare i segni delle azioni antropiche; il restauro vegetazionale con utilizzo di specie autoctone; la disciplina degli accessi attraverso la realizzazione di una passerella pedonale sopraelevata che permetterà il collegamento tra via Eolo a via del Lillà al fine di consentire sia lo scavalcamento più agevole della duna da parte dei bagnanti e dei fruitori dell’area sia lo sviluppo della vegetazione al di sotto della passerella stessa.

Inoltre, l’intervento prevede la realizzazione di un’area pedonale posta al margine dell’habitat tutelato e prospiciente via del Lillà e un lieve ampliamento dell’area pavimentata esistente posta al margine del lotto, da destinare ad area giochi per bambini, e un parcheggio auto per un numero complessivo di 17 vetture. Le opere a verde previste riguarderanno l’utilizzo di specie arbustive tipiche della macchia mediterranea (ginestra spinosa, mirto, rosmarino, filliera, corbezzolo ecc.) intervallate da alberi d’alto fusto (Tamerici, Gelso selvatico, ecc.) con l’utilizzo di materiale vegetale radicato. L’area di intervento sarà dotata di impianto di illuminazione e arredo urbano (rastrelliere per la soste delle biciclette e cartellonistica di vario genere).

Commenti