LECCE – Difficile immaginare il prossimo campionato Cadetto con l’ausilio del Video Assistent Referee. “Il VAR in Serie B? È un tema che prima deve affrontare la Lega per capire se ci sono le disponibilità economiche e tecniche. Noi arbitri abbiamo un’altra esigenza: se la Federazione ce lo dovesse proporre, bisognerebbe rivedere il protocollo, visto che ad oggi il Var va applicato nella lega principale e anche l’organico poiché, al momento, il numero degli arbitri sarebbe insufficiente. Dover designare arbitro, assistenti e VAR per ogni singola partita anche in Serie B è ben diverso“.

Sono le dichiarazioni rese da Marcello Nicchi, presidente dell’Associazione Italiana Arbitri, durante la conferenza stampa tenuta a Roma per fare il punto dopo la prima esperienza della Serie A col VAR ed illustrare le modifiche per le direzioni di gara nella stagione 2018-’19.