Tempo di lettura: 3 minuti

corri-a-lecceLECCE – Tutto pronto per la VII edizione di “Corri a Lecce”, la mezza maratona internazionale (21,097 chilometri) che si svolgerà domenica 12 marzo per le vie del centro cittadino. Una gara senza saliscendi, quindi veloce, ideale per registrare il proprio miglior tempo. L’evento, organizzato dall’Asd Gpdm, col patrocinio del Comune di Lecce, è stato presentato oggi a Palazzo Carafa. Accanto alla mezza maratona ci sarà anche la gara competitiva da 10,2 chilometri: entrambe partiranno alle ore 9:30 da Porta Rudiae e saranno riservate a tutti gli atleti tesserati Fidal, ai tesserati agli enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni e in possesso del certificato medico per attività agonistica.

corri-a-lecceLa mattinata di sport e di festa vuole, però, offrire davvero a tutti la possibilità di indossare scarpe sportive per percorrere le vie più suggestive del capoluogo salentino: appuntamento alle 9:00 per il via della “Corri e cammina nel Barocco”, manifestazione non competitiva di 7 chilometri aperta a tutti e strettamente legata alla solidarietà; l’intero ricavato delle iscrizioni è devoluto, infatti, in beneficenza, individuando, in ogni edizione, un destinatario diverso. Quest’anno l’Asd Gpdm ha deciso di donare l’incasso alla Lilt, la Lega Italiana per la Lotta al Tumore, sezione provinciale di Lecce, che è impegnata a promuovere la realizzazione del “Centro Ilma”, l’Istituto di Ricerca di Oncologia Ambientale, una struttura all’avanguardia e unica in Italia per contrastare e ridurre le cause di tumore nel territorio salentino. Il complesso, che sorgerà alle porte di Gallipoli, ospiterà anche un Centro di prevenzione primaria, gli ambulatori clinici per la diagnosi di II livello e un’area per la riabilitazione fisica e psicologica.

Fiore all’occhiello della manifestazione, infine, la medaglia, che verrà consegnata a tutti gli atleti che taglieranno il traguardo della mezza maratona. Un riconoscimento particolare, a cominciare dal taglio a forma di goccia, a ricordare il sudore e la fatica di ogni atleta nel raggiungere il traguardo; particolare anche l’incisione di un monumento-simbolo di Lecce. Si è partiti, nel 2015, con il cuore pulsante della città, ossia Piazza Sant’Oronzo, con l’Anfiteatro, la Colonna del santo patrono ed il Sedile. È stata poi la volta del rosone della Basilica di Santa Croce, uno dei monumenti più ammirati da turisti e stranieri. Per il 2017 si è pensato, invece, alla bellissima facciata della chiesa di San Matteo. Si tratta non solo di monumenti che rappresentano al meglio Lecce, ma che sono presenti lungo tutto il percorso che ogni partecipante dovrà affrontare per giungere al traguardo e che, dunque, faranno da sfondo all’impresa sportiva. Stringendo al cuore la propria medaglia, si ricorderanno fatica e sudore, ma anche le tante emozioni offerte dal centro storico leccese, dalle sue vie, dai suoi monumenti e dalla sua gente.

corri-a-lecce-2017Invariato il percorso (2 giri per la mezza maratona), che partirà da Porta Rudiae, attraverserà viale De Pietro, scendendo verso piazza Mazzini, cuore commerciale della città, percorrerà viale Otranto e viale Cavallotti per toccare il centro storico con Santa Croce, Porta Napoli, il Duomo, piazza Sant’Oronzo per concludersi, dopo aver attraversato i viali Lo Re, Gallipoli e dell’Università, nei pressi dell’Obelisco.

Tutte le informazioni sulle gare, i relativi regolamenti e le modalità di iscrizione sono disponibili sul sito della manifestazione www.corrialecce.com e su www.cronogare.it

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.