Tempo di lettura: 2 minuti

karel-zeman-2-regginaREGGIO CALABRIA – Nella rituale conferenza stampa pre-gara, l’allenatore dela Reggina, Karel Zeman, si è mostrato fiducioso in vista della delicata sfida contro la capolista Lecce. Dopo il pareggio nel derby a Cosenza (2-2), la squadra del tecnico amaranto torna in campo al “Granillo” a caccia di punti salvezza: “Da alcune gare ho buone indicazioni, nonostante alcuni risultati mancati, da attribuire ad errori individuali. A Cosenza, ad esempio, mi sono arrabbiato perchè volevo i tre punti, come tutti i tifosi reggini, ma la prestazione mi ha soddisfatto. Non commettiamo sempre gli stessi errori difensivi, ma comunque sbagliamo sempre qualcosa. Su questo c’è da migliorare, riducendo al minimo le disattenzioni. I calciatori mi dicono che gli errori sono sempre dietro l’angolo, ma io ribatto che lavorare in settimana bene, come avvenuto ultimamente e in questa in particolare, porta a non sbagliare in partita. In avvio di campionato la fase difensiva funzionava davvero bene, come credo anche adesso nonostante gli sporadici ma decisivi errori. Il modulo non dovrebbe variare, nonostante ci sarà molta attenzione nelle scelte in relazione alla forza del Lecce”.

Parlando della probabile formazione, Zeman ha aggiunto: “Il rientro di Bangu porta una soluzione in più ma l’imbarazzo della scelta l’ho sempre avuto, considerando anche la mia grande stima per Romanò, che considero un grandissimo giocatore. Sul Lecce dico che, vista la forza del collettivo, mi aspetterei un gioco più aggressivo e arrembante. Credo che vedremo, a dispetto di quanto dica la classifica, una gara equilibrata. Penso e spero che la Reggina non accusi cali simili a quelli registrati nel girone di andata, anche se mi fa piacere che, al di fuori di Reggio Calabria, si dica che non siamo in un buon momento di forma… Mi preoccupa il Lecce o la difesa? Mi preoccupa realizzare una rete più degli avversari”.

karel-zeman-1Immancabile una domanda sul ritorno in panchina del padre Zdenek a Pescara, ma Zeman figlio taglia corto: “Non credo dovremmo parlare di Pescara, dato che a Pescara non si parla di Reggio Calabria…

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.