Tempo di lettura: 1 minuto

pasquale-padalino-a-catanzaroREGGIO CALABRIA – Il tecnico del Lecce Pasquale Padalino, contento per il successo, cerca di volare basso dopo il risultato che comunque consegna il “+5” in classifica sulle inseguitrici in attesa di Foggia-Matera. A detta del tecnico foggiano, infatti, il campionato può essere pieno di insidie, anche inaspettate: “Non è mai facile vincere, soprattutto su questo campo – ha affermato il tecnico giallorosso – ma ora non bisogna guardare la classifica. La settimana scorsa abbiamo visto risultati inaspettati, ci può stare che noi perdiamo a Caserta o che il Foggia possa perdere a Taranto”.

L’andamento del match soddisfa il trainer giallorosso, che esalta l’atteggiamento dei suoi: “La partita è stata preparata molto bene; non abbiamo mai sofferto e abbiamo vinto meritatamente. Mi aspettavo qualcosa di più da parte della Reggina nella ripresa… Loro sono una squadra che ha nel Dna le ripartenze e i contropiede, però non abbiamo subito tantissimo, anzi abbiamo arginato bene le possibilità in ripartenza facendo un ottimo filtro. Comunque, col passare del tempo, si riescono ad affinare certi meccanismi”.

Il mercato di gennaio ha portato a Lecce elementi importanti come Michele MarconiPedro Costa Ferreira, elemento che ha equilibrato la linea mediana: “Sono contento per lui. Ha fatto una grande prestazione ed ha trovato un gol sensazionale che gli permetterà di lavorare ancora con più serenità. Per noi è un ulteriore tassello che dà esperienza e qualità, oltre che rappresentare una risorsa importante. Insomma, una valida alternativa a Caturano in avanti o, magari, anche insieme lì davanti. Anche l’innesto di Costa Ferreira – conclude Padalino – ci ha dato qualità e quella dose di esperienza che mancava in elementi giovani come Tsonev, che comunque ha fatto sempre il proprio dovere”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.