Tempo di lettura: 2 minuti

probabili-formazioni-lecce-siracusaLECCE – Lecce-Siracusa è una sfida che ha risvolti particolari, a livello psicologico, soprattutto per i padroni di casa. I giallorossi sono infatti reduci dalla sconfitta di sabato scorso a Caserta che ha lasciato strascichi polemici e molte critiche nei confronti di mister Padalino per le scelte tecniche effettuate al ”Pinto”. Attacchi ai quali l’allenatore foggiano ha riservato solo qualche stoccata in conferenza stampa di presentazione del match, ponendo per lo più l’attenzione sull’atteggiamento positivo che ha visto nel gruppo in settimana e sulla gara che mette in palio punti importanti in chiave promozione. 

QUI LECCE – Tra le fila dei salentini, Padalino ha recuperato quei calciatori che nei giorni scorsi si erano allenati a parte per acciacchi vari. Rientrato l’allarme-febbre per il portiere Marco Bleve, è in particolare, il bomber Sasà Caturano pare pienamente arruolabile, mentre il terzino Giuseppe Agostinone potrebbe partire dalla panchina, lasciando il posto da titolare a Simone Ciancio sulla fascia sinistra. Al centro della difesa sembra certo il rientro di Ciccio Cosenza a fare coppia con Antonio Giosa. A centrocampo si potrebbe registrare l’esordio fin dal primo minuto del portoghese Pedro Costa Ferreira, che prenderebbe il posto di Radoslav Tsonev, mentre sembrano confermati Andrea Arrigoni e Marco Mancosu. In attacco ci potrebbe essere il ritorno da titolari per Mario Pacilli sulla corsia di destra e di Abdou Doumbia su quella sinistra a formare il tridenrte offensivo assieme al capocannoniere del Girone C. Gli esclusi sarebbero Giuseppe Torromino e Checco Lepore.

QUI SIRACUSA – Mister Andrea Sottil ha le scelte pressiochè obbligate per questa sfida. Nel Salento i siciliani sono arrivati in 19, ma a tenere alto il morale c’è il successo ai dannio della Juve Stabia di sette giorni fa che ha lasciato una notevole carica di adrenalina. È proprio sull’entusiasmo che il tecnico ospite punta per non fare da sparring partner ad un Lecce a caccia di rivincite. Sottil dovrà fare a meno di Dezai, Diakitè, Brumat, Palermo e Giordano, ma ha recuperato il centrocampista Toscano. In campo, con il modulo 4-2-3-1, potrebbero quindi vedersi Santurro in porta, Dentice, Turati, Cossentino (in ballottaggio con Pirrello) e Sciannamè in difesa, Toscano e Spinelli in mediana, più avanti Azzi, Catania e Valente, alle spalle della punta Scardina. Mattia Persano, freschissimo ex, dovrebbe partire dalla panchina. Sottil ha tuttavia a disposizione anche l’opzione del 4-4-2 con Santurro, Dentice, Cossentino (Pirello), Turati e Sciannamè in difesa; Azzi (in ballottaggio con De Silvestro), Toscano, Spinelli e Scardina a centrocampo; in avanti Catania e Valente.

Le probabili formazioni

LECCE (4-3-3): Perucchini; Vitofrancesco, Cosenza, Giosa, Ciancio; Costa Ferreira, Arrigoni, Mancosu; Pacilli, Caturano, Doumbia. A disposizione: Bleve, Chironi, Drudi, Agostinone, Maimone, Fiordilino, Monaco, Tsonev, Lepore, Torromino, Marconi. Allenatore: Padalino

SIRACUSA (4-2-3-1): Santurro; Dentice, Turati, Cossentino (Pirrello), Sciannamè; Toscano, Spinelli; Azzi (De Silvestro), Catania, Valente; Scardina. A disposizione: Gagliardini, Malerba, Cossentino (Pirrello), Russo, Longoni, De Silvestro (Azzi), De Respinis, Persano. Allenatore: Sottil

Arbitro: Vincenzo Valiante di Salerno – Assistenti: Roberto Pepe di Ariano Irpino e Massimo Manzolillo di Sala Consilina

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.