Tempo di lettura: 4 minuti

catanzaro-lecce-gol-leporeCATANZARO – La gioia dopo la sofferenza. Il Lecce sbanca Catanzaro e rimane al primo posto ma lo fa dopo una partita farraginosa, messa in salita dal vantaggio calabrese messo a segno da Prestia su azione di calcio d’angolo. L’undici di Padalino, già in palla ad inizio primo tempo, ha mantenuto alta la concentrazione senza sfaldarsi e ha ribaltato il risultato con i gol di Doumbia e Lepore, subentrato a Pacilli nella ripresa. I giallorossi rispondono così al meglio ai sussulti di Foggia e Matera e tornano al primo posto in coabitazione con i lucani dui Auteri.

Primo tempo

1′ Padalino conferma le scelte operate nella scorsa partita con il Melfi e lascia in panchina Lepore, optando per il trio di centrocampo Tsonev-Arrigoni-Mancosu e per Doumbia in attacco insieme a Caturano e Pacilli. In difesa, con Giosa squalificato, si rivede Cosenza. Il Catanzaro, terzultimo in graduatoria ma reduce da una serie positiva di sei risultati utili, si affida alla fantasia di Giuseppe Giovinco, fratello del più famoso Sebastian ora in forza al Montreal Impact, e ad un denso centrocampo a cinque.

5′ Rimessa di Pasqualoni per Icardi, dribbling elegante e tiro sul primo palo, Bleve chiude in presa.

10′ Caturano cerca di pescare Pacilli in area, De Lucia sceglie bene i tempi dell’uscita e anticipa l’inserimento dell’esterno del Lecce.

13′ Bellissima trama a centrocampo Tsonev-Arrigoni-Mancosu: i tocchi di prima dei centrocampisti del Lecce aprono un varco per Pacilli, che però serve Doumbia in fuorigioco al centro dell’area. Giallorossi che sembrano accelerare

19′ Cross dalla destra di Pacilli, Pasqualoni fallisce la lettura difensiva ma Doumbia, appostato dietro il difensore del Catanzaro, non riesce a arpionare il pallone nel cuore dell’area. 20′ Punizione dalla distanza di Carcione, alta. Nessun problema per Bleve.

24′ Ennesima sortita offensiva di Pacilli conclusa da un cross al centro, De Lucia esce bene.

25′ Pacilli sradica la sfera dai piedi di Maita e scaglia un sinistro rabbioso che si perde sopra la traversa.

28′ GOL CATANZARO. inaspettato vantaggio del Catanzaro. Corner corto per Giovinco, pennellata al centro dell’area che coglie Prestia, veloce nell’inserimento tra Caturano e Cosenza prima di schiacciare il pallone in porta.

34′ Icardi sbuca sulla fascia destra e mette in area un pallone teso per Serao, tap-in fallito di un soffio.

38′ Arrigoni disegna una traiettoria velenosa direttamente da punizione decentrata, fuori di poco.

40′ Palla tesa di Pacilli per Doumbia, sponda per Caturano pronto alla battuta a rete, Prestia recupera ed anticipa alla grande.

44′ Carcione cerca il secondo palo, la difesa del Lecce fa buona guardia.

Secondo tempo

2′ Vitofrancesco guadagna il fondo, cross teso per Caturano, esterno ad anticipare il difensore che lambisce la traversa.

11′ Doumbia s’invola in contropiede ma perde l’attimo per la stoccata vincente e si fa recuperare da Prestia. 15′ Slalom di Doumbia sulla fascia sinistra concluso da un tiro sui cartelloni pubblicitari.

21′ Sterzata di Giovinco sul lato corto dell’area di rigore, Cosenza aggirato e conseguente cross ovviato dalla chiusura di Drudi.

23′ GOL LECCE. Il Lecce taglia in due la difesa del Catanzaro e perviene al pari. Palla centrale per Caturano che s’incunea tra i centrali calabresi, assist per Doumbia che aggira De Lucia e realizza.

28′ Doumbia crea scompiglio imperversando su tutti i versanti della difesa avversaria. Sassata centrale respinta in qualche modo da De Lucia.

31′ GOL LECCE. Caturano sveste i panni del bomber e si tramuta in assistman per capitan Checco Lepore. Azione sulla destra e arcobaleno sul quale s’avventa il numero 10, stacco vincente e gol sotto le gambe di De Lucia.

42′ Stop e staffilata da fuori di Mancosu, De Lucia blocca.

48′ Duro scontro aereo tra Drudi ed Esposito, col leccese che resta per terra intontito e deve far ricorso alle cure mediche.

50′ la’rbitro fischia la fine del match e manda le due squadre negli spogliatoi.

Il tabellino

Catanzaro-Lecce 1-2

Catanzaro: De Lucia, Pasqualoni, Icardi, Carcione (32’st Cunzi), Giovinco, Sabato (30’st Mancosu), Sarao, Prestia, Maita, Sirri (Basrak), Esposito. A disposizione: Rizzitano, Patti, Cunzi, Pagano, Campagna, Van Ransbeeck, Imperiale. Allenatore: Zavettieri

Lecce: Bleve, Vitofrancesco, Agostinone, Mancosu, Cosenza, Arrigoni, Pacilli (25’st Lepore), Tsonev (17’st Costa Ferreira), Drudi, Caturano, Doumbia (38’st Torromino). A disposizione: Chironi, Monaco, Vinetot, Maimone, Fiordilino, Ciancio, Persano. Allenatore: Padalino

Marcatori: 28′ Prestia (C), 23’st Doumbia (L), 31’st Lepore (L)

Ammoniti: Carcione (C), Tsonev (L), Vitofrancesco (L), Sirri (C)

Arbitro: Giacomo Camplone di Pescara

Assistenti: Antonio Spensieri di Genova e Giuseppe Perrotti di Campobassso

Statistiche: tiri in porta 1-3; tiri fuori e/o respinti 4-6; cross 15-7; palle in area 16-33; off-side 7-4; falli subiti 22-11; corner 4-4.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.