Tempo di lettura: 3 minuti
(foto Kalos Longo)
(foto Kalos Longo)

LECCE – Rispondere sul campo ai successi che hanno ottenuto le dirette concorrenti e mantenere alto il livello di concentrazione del gruppo in una fase molto calda del calciomercato. Su questi fronti si incentra il compito dell’allenatore del Lecce, Pasquale Padalino, che stamane ha incontrato i giornalisti nella consueta conferenza stampa di presentazione del match che domani sera attende la formazione giallorossa a Catanzaro.

Il Lecce sarà impegnato nel monday night allo stadio “N. Ceravolo contro il Catanzaro, squadra terz’ultima in classifica ed in cerca di punti-salvezza. La compagine salentina dovrà invece dimostrare di non soffrire di cali di tensione o di sottovalutare l’avversario visto che Matera e Foggia viaggiano a vele spiegate, anche quando non esprimono il proprio miglior calcio.

Il tecnico salentino chiarisce subito: “Dalla gara di domani sera mi aspetto una risposta in linea con quanto visto nella partita di sette giorni fa ed al cammino fatto fino ad ora. Bisogna sapere che più partite passano, più i punti diventano pesanti e le avversarie non ti concedono nulla. A Catanzaro dovremo disputare una gara con l’approccio che possa determinare il risultato. Scendere in campo sapendo già i risultati delle altre potrebbe essere uno stimolo in più o anche rappresentare una pressione, un’ansia, ma noi dobbiamo essere sempre noi stessi e basta. Non possiamo dipendere dai ruisultati dell’una o dell’altra. Il nostro cammino deve essere comunque indipendente dagli altri, perché siamo convinti di poter arrivare fino in fondo al campionato, perseguendo un obiettivo ben preciso. È per questo che lavoriamo ogni giorno e che i ragazzi mettono da parte personalismi giocando anche fuori ruolo, come nel caso di Ciancio o Lepore. Chiunque, da Caturano a chi ha giocato un po’ meno, ci mette grande impegno, serietà e professionalità“.

pasquale-padalino-vs-regginaParlando della discutibile scelta di programmare la gara del “Ceravolo” in posticipo serale Padalino aggiunge: “Sarri sta facendo una battaglia in tal senso. Noi siamo in Lega Pro, però… Nonostante incontri più interessanti come Parma-Venezia, c’è chi decide di programmare Catanzaro-Lecce su Rai Sport in una settimana in cui giocheremo ancora in trasferta cinque giorni dopo, a Caserta. Dovremmo darci tutti una regolata, non solo sugli orari delle gare; servirebbe avere più buon senso. Ovvio che ci fa piacere giocare davanti alle telecamere della Rai, ma disagi ne comporta, anche perché sarà una partita che determinerà il nostro futuro.

Questo, invece, il giudizio sull’avversario: “Premesso che io guardo in casa mia, il Catanzaro viene da sei risultati utili consecutivi; è una squadra che ha dei valori e non mi lascio certo ingannare dalla loro classifica“.

Impossibile non chiedere all’ex allenatore di Foggia e Matera un pare sul calciomercato: “A ventiquattr’ore dalla gara non mi soffermo sul mercato. Ho sentito voci di giocatori mai presi in considerazione, ma ci sta, è questo il calciomercato. Ho parlato con il direttore sportivo ed abbiamo fatto delle valutazioni; quindi il nostro diesse sa ciò che ci occorre e se ci occorre. Magari organizzeremo un conferenza dopo martedì per fare il punto. Ora posso solo dire che sono contento di chi è già arrivato e della gestione delle trattative da parte della società. Dai nuovi ci aspettiamo l’entusiasmo di chi arriva e vuol farsi conoscere. Di sicuro giocherà titolare Agostinone, mentre per Costa Ferreira vedremo domani. Sono contento che Monaco sia tornato e farà parte del nostro gruppo da qui alla fine“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.