Tempo di lettura: 1 minuto

Esultanza Mancosu CosenzaLECCE – Qualcuno lo addita come il vero leader di questo Lecce. Di certo, il carattere e la grinta non gli difettano ed anche contro il Melfi ne ha data ampia dimostrazione, giocando una partita gagliarda e andando ancora in gol. Parliamo di Marco Mancosu sempre più prezioso per gli equilibri di gioco della formazione salentina che ha così analizzato il 3-1 rifilato al Melfi: “Questa partita mi faceva un po’ paura per via della lunga pausa che il campionato ha dovuto osservare, ma abbiamo risposto con una buona prestazione di gruppo e siamo riusciti a portare a casa i tre punti. Abbiamo fatto bene anche se le gambe non giravano a mille per via dei carichi di lavoro accumulati in questi giorni. Se ho visto i risultati delle altre concorrenti? Certo… Il Matera ha fatto una bella vittoria andando a imporsi a Cosenza, ma il campionato è ancora molto lungo e noi dobbiamo continuare su questa strada“.

Parlando poi dell’abitraggio di Paterna di Teramo, il numero 4 giallorosso ha aggiunto: “Oggi ha innervosito e non poco la gara. È andato in confusione sia sul gol concesso al Melfi che su quello annullato a noi. Ho protestato urlando come un matto perché pareva che ascoltasse chi gridava di più, ma non è bastato. Per fortuna abbiamo portato a casa il successo segnando anche la terza rete. Volevamo dimostrare alla terna arbitrale la nostra forza e che possiamo vincere pure quando tutto sembra andarci storto. Sono molto credente e la mia esultanza dopo il gol ricalca quella che ho visto fare ad un grande calciatore“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.