Tempo di lettura: 3 minuti
Sara Quarta e Orlando Quarta, dirigenti del Futsal Lecce
Sara Quarta e Orlando Quarta, dirigenti del Futsal Lecce

LECCE- Con una sconfitta sull’ostico terreno dell’Alberto Calcio a 5 San Pietro Vernotico si conclude il 2016 del Futsal Lecce, a secco di vittorie da due turni ma reduce da una partita ben giocata nonostante il risultato finale di 3-4, maturato soltanto nei minuti di recupero, quando i padroni di casa hanno ribaltato il passivo. L’ottava giornata ha così mischiato ancora una volta la classifica, sempre corta ed affollata in zona playoff dietro alla capolista a punteggio pieno Futsal Win Time Francavilla. Il Futsal Lecce ora occupa la sesta piazza della classifica (in coabitazione con Apulia Sport – ma con un match da giocare – e Audace Monopoli) ma la zona play-off è sempre distante soltanto due lunghezze.

La presidente del sodalizio salentino Sara Quarta prova a tracciare il bilancio del 2016, tra aspetti positivi e aggiustamenti da apportare: “Della prima del campionato sono soddisfatta  a metà. Mi aspettavo un inizio difficile, come succede sempre. Serve il rodaggio che c’è poi stato. In seguito abbiamo reagito bene con una serie di vittorie positive anche se sofferte. Dopo di ciò, senza dubbio, c’è stato un calo di concentrazione e di fiducia nella nostre potenzialità. Abbiamo tutte le carte in regola per far bene. Forse ci manca un po’quella malizia per fare il salto di qualità. In partite come quella di Fasano (pareggiata 1-1 ndr), dove una vittoria ci avrebbe permesso il salto al secondo posto, ci è mancato quel plus per imporci. Ci troviamo in questo sesto posto che è sì soddisfacente vista la classifica corta, ma si può fare di meglio. Sono convinta che possiamo scalare la graduatoria, e l’abbiamo dimostrato da sabato scorso contro una squadra che ha fatto degli acquisti di spessore. Noi siamo sempre gli stessi effettivi e, nonostante la sconfitta arrivata soltanto negli ultimi 30 secondi di gioco, abbiamo dominato per lunghi tratti la partita”.

futsal-lecceCon il Natale alle porte, Quarta si augura di ricevere un bel regalo: “Per questo Natale auguro un po’ di serenità e, come regalo, auspico il ritorno nel ‘nostro’ palazzetto di Lecce in via Merine.  L’indisponibilità della struttura è stato un grosso problema economico, dato che si sono affrontate delle grosse spese per spostarsi tra Lizzanello e Campi Salentina. Un altro presente potrebbe essere la convinzione delle nostre potenzialità da parte di tutti. Siamo un bel gruppo e possiamo dire la nostra in tutte le partite. Vorrei che ci fosse consapevolezza da parte di tutti”.

In conclusione, la numero 1 del Futsal Lecce dice la sua sul torneo: “Il campionato mi sembra molto equilibrato. Non penso che ci siano squadre cuscinetto, ci sono squadre abbordabili, ma ogni partita ha la sua storia e non è detto mai nulla. C’è la fuga del Francavilla, ma è qualcosa di scontato visti gli investimenti fatti. Non so se reggeranno il ritmo fino alla fine però. Mi ha colpito il Futsal  Castellaneta, squadra ben coesa. Le altre squadre non mi hanno colpito più di tanto. Ci sono squadre che caleranno un po’ nel tempo. Staremo a vedere. L’equilibrio regnerà”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.