Tempo di lettura: 2 minuti
mister Gaetano Auteri
mister Gaetano Auteri

MATERA- Vincente e attento ad ogni particolare specialmente nei grandi appuntamenti. Il tecnico del Matera Gaetano Auteri presenta così la partita di stasera contro il Lecce. Le sue parole, raccolte da Basilicata Magazine, fanno trasparire rispetto per l’avversario ma allo stesso tempo immensa fiducia nei mezzi dei suoi.

Sabato si gioca una partita tra due squadre che giocano al calcio e di pari valore –ha evidenziato Auteri-. Ogni squadra ha le sue caratteristiche, loro sono partiti meglio di noi vincendo qualche partita consecutiva, sotto il punto di vista dell’organico sono un po’ più assortiti ma a questo punto di campionato la rosa ampia conta relativamente. Una cosa è certa, loro sono in testa perché hanno capitalizzato il massimo, bravi loro. Da parte nostra invece, pur creando una grossa mole di gioco, non siamo risusciti a finalizzare come avremmo voluto e meritato. Giochiamo al calcio ottimamente ed è questa la cosa più importante. Per la trasferta in terra salentina recuperiamo Infantino che è tra i convocati e recuperiamo anche Louzada, tra questi ci sarà anche Sartore nonostante la sua non disponibilità per il match”.

L’appuntamento del “Via del Mare” sarà l’inizio di un poker di partite in due settimane. Ad attendere i lucani ci saranno poi le sfide contro Casertana, Monopoli e Juve Stabia. Auteri commenta: “La squadra come sempre sta bene nei suoi effettivi e per Lecce possiamo dire che siamo pronti. Andiamo incontro ad una serie di impegni ravvicinati noi come gli altri, la partita che però non mi va giù e la contesto apertamente, visto appunto questa serie di impegni, è la quarta, quella del 13 Dicembr contro la Juve Stabia. Comunque dal punto di vista fisico stiamo bene e cercheremo di far fronte anche a questo tour de force. Non so se ci sarà del tatticismo esasperato, so solo che noi, come squadra, abbiamo una nostra identità e andremo a Lecce cercando di imporre il nostro modo di giocare”.

Il tecnico biancazzurro, orfano dello squalificato De Rose e degli infortunati Sartori, Papini e Bifulco (probabilmente in panchina) non teme l’ambiente caldo che ci sarà nel Salento: “Giocheremo in uno stadio gremito e questo è positivo anche per chi scende in campo, da parte nostra, non ci lasceremo certo influenzare da questi fattori”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.