Tempo di lettura: 1 minuto
Il direttore generale dell'Ischia Pino Iodice (S), affiancato dal suo legale Avv. Eduardo Chiacchio, rilascia dichiarazioni fuori dalla procura federale della FIGC, al termine dell'audizione in merito alla telefonata con Lotito, Roma, 26 febbraio 2015. ANSA / MAURIZIO BRAMBATTI
Pino Iodice, Direttore generale del Matera

LECCE – Sono giorni intensi in casa del Matera, prossimo avversario del Lecce nel big match di sabato sera allo stadio “Via del Mare. Il club lucano, che ha da poco conosciuto la data del recupero dell’altra super-sfida con la Juve Stabia interrotta domenica sera per nebbia al 37′ del primo tempo sul riosultato di 1-1, deve infatti già pensare alla gara contro i giallorossi che hanno ritrovato la vertta della classifica in solitaria dopo il successo di misura nel derby di Taranto. Del confronto tra i salentini ed i biancazzurri ha intanto parlato il Direttore generale della società materana, Pino Iodice, che ha così commentato l’impegno che attende Iannini e compagni tra tre giorni: “Certe partite si preparano da sole per i giocatori… Ci sono tanti fattori che ti fanno scendere in campo col piglio giusto. Dobbiamo innanzitutto garantire la prestazione come abbiamo fatto finora. Se ci confermiamo sotto questo aspetto ci sono problemi per tutti ma, se l’avversario fosse stato il Monopoli o il Catanzaro, avrei detto la stessa cosa. Noi dobbiamo badare alla nostra prestazione senza tener conto dell’avversario. La storia di questa stagione ci dice che quando giochiamo a calcio nessuna formazione ci ha dato filo da torcere, quindi ritengo che il Matera deve garantirsi la prestazione anche al «Via del Mare» di Lecce avendo rispetto dell’avversario sì, ma senza temerlo”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.