Tempo di lettura: 1 minuto

pasquale-padalinoCATANIA – Un po’ di rammarico per il tecnico del Lecce Pasquale Padalino dopo la sconfitta in casa del Catania, arrivata a seguito di un micidiale uno-due che ha annichilito i giallorossi. La prima sconfitta stagionale però non deve fare suonare troppi campanelli d’allarme nella settimana che porta al big-match contro il Foggia. 

Niente paura– “Perdiamo una partita in cui non mi sento derubato – ha affermato il trainer ex Matera nelle dichiarazioni riprese da tuttocatania.com ma abbiamo subito l’1-0 proprio nel nostro momento migliore. Sapevamo che il Catania fosse una squadra dotata di giocatori tecnicamente validi. Saremmo dovuti essere più attenti sul piano della gestione del possesso palla. Questa sconfitta, comunque, non cambia i nostri obiettivi”.

Cinismo– “La mia squadra ha avuto numerose occasioni per entrare nel tabellino dei marcatori, ma non siamo riusciti a metterla dentro. È la prima sconfitta per noi questa, ne prendiamo atto e guardiamo avanti. Non abbiamo sfruttato a dovere i cali del Catania e le pressioni subite dalla squadra di Rigoli. Non siamo stati concreti abbastanza sotto porta”.

Mosse“Adesso non perdiamo la concentrazione, dobbiamo essere più bravi a fare girare gli episodi dalla nostra parte. Fermo restando che il risultato di oggi é bugiardo. L’inserimento di Di Cecco terzino? Mossa che non mi ha stupito, ha fatto bene il giocatore del Catania anche se Torromino ha comunque creato diverse opportunità per andare a segno”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.