Tempo di lettura: 1 minuto

Padalino 1a di campionato col Lecce a MonopoliFRANCAVILLA FONTANA- L’allenatore del Lecce Pasquale Padalino, soddisfatto per il risultato e per la prestazione dei suoi, ha dato la sua disamina in conferenza stampa: “Abbiamo retto finchè ci sono state le gambe. Nel complesso è venuto fuori il Francavilla, ma secondo me la prova è stata più che sufficiente. I supplementari lasciano il tempo che trovano, sono una perdita di tempo, lo spettacolo viene meno“. 

Giovani e titolari“So che ho dei 1998 e 1999, c’è da evidenziare che tanti neanche conoscono questa categoria. Domenica ha esordito Capristo, un 1998, e noi vogliamo puntare su questi giovani che allo stato attuale non possono puntare a un posto da titolare. È stato un test importante, non potevamo schierare i titolari, molti sono alle prese con problemi articolari, come Lepore e Vitofrancesco. Se hai fiducia in alcuni elementi, bisogna dar loro la possibilità di farsi conoscere e dar risposte. Oggi era un modo per testare le possibilità attuali e future“.

Registi– Il focus si è poi spostato sulla partita positiva di Radoslav Tsonev: “Tsonev è un calciatore di qualità, diversamente non l’avremmo preso. Ha dovuto aspettare molto per inserirsi, superando problemi di lingua. È un calciatore che può darci tempi di giocate non differenti, anche adattandosi, ma è un atleta duttile. Ha doti innate, non gli viene difficile cercarsi nuove posizioni”.

Rigori– E sulla decisione di mandare sul dischetto Gomis, il trainer rivela: “Dopo il 90’ erano tutti stanchi volevo dare freschezze e certezze con Gomis primo tiratore, mi ha inizialmente tradito e poi si è rifatto”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.