Tempo di lettura: 1 minuto

pasquale-padalino-2VIBO VALENTIA- Qualche particolare da migliorare per diventare grandi. E’ questa la lettura dell’allenatore del Lecce Pasquale Padalino, intervenuto in conferenza stampa dopo il 2-2 con la Vibonese: “E’ il calcio, nessuna novità rispetto a quello che è stato l’andamento della partita o a quello che può succedere in una partita dove ci sono molte occasioni e si manca di cinismo -ha affermato il tecnico giallorosso-. Questo spesso sta succedendo, non si è a quella determinazione feroce atta a chiudere il match. Il tutto può portare a un episodio X, un rigore o un tiro da fuori area, che poi ti punisce e determina la parità. Alla fine possiamo ritenerci soddisfatti per quello che abbiamo messo in campo“.

Lucidità e cinismo“La determinazione c’è stata, l’approccio è stato giusto, abbiamo giocato a ritmi elevati. Forse ci siamo adattati troppo ad un attacco fatto con le palle lunghe, quello della Vibonese, cosa che noi non dobbiamo fare. La scarsa lucidità va migliorata. Se oggi avessimo la capacità di decidere quando essere efficaci saremmo una squadra a posto, ma non lo posso pretendere e non glielo posso chiedere oggi a due mesi e mezzo di conoscenza”.

EpisodiLa gestione della palla è da rivedere. L’1-1 è arrivato a un minuto dalla fine con una palla dove abbiamo insistito ad andare in avanti. Il rigore è scaturito da una lettura sbagliata di una nostra rimessa. Gli episodi sono dipesi da noi, non di certo perché li ha creati la Vibonese. In ogni caso, merito a loro per le realizzazioni da calcio piazzato, ma, ripeto, sono episodi seguiti a delle disattenzioni che patiamo in questo periodo storico”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.