Tempo di lettura: 1 minuto

logo-unicusano-fondi-ltLECCE – La Corte Federale d’Appello ha respinto il ricorso dell’Unicusano Fondi, che continuerà dunque ad accusare in classifica un punto di penalizzazione. Il club laziale, infatti, ha visto rigettata la richiesta che aveva presentato per l’annullamento della penalizzazione inflitta nelle scorse settimane alla squadra allenata da Sandro Pochesci, quando ormai mancavano pochi giorni all’inizio del campionato di Lega PRO. La società del presidente Stefano Ranucci è stata penalizzata per non aver pagato la somma di 700 euro al calciatore Nicola Leone, ex tesserato con i rossoblù.

Il club pontino ha provato a far valere le proprie ragioni, presentando nei giorni scorsi il ricorso che avrebbe potuto riportare a quota 7 il sodalizio laziale. Invece il Fondi, ripescato in Lega Pro a completamento organici, alla luce del pronunciamento della Corte Federale d’Appello, mantiene il -1 che lo lascia a 6 punti, a pari merito con la Reggina.

Com’è noto, nel Girone C anche il Melfi (-1) ed il Catania (-7) hanno dovuto fare i conti con una partenza del torneo ad handicap.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.