Tempo di lettura: 2 minuti

CasertanaCASERTA – Continua ad essere tormentata la storia tra Pasquale Corvino e la Casertana reduce dal pareggio con il Lecce di domenica scorsa. L’ex presidente dei “falchetti” si è infatti dimesso dalla carica che gli era stata appena affidata nella nuova dirigenza del club rossoblù. Come riportato da sportcasertano, Corvino ha dichiarato: “Da oggi non faccio più parte della Casertana e ho deciso di non accettare neppure la carica di Presidente del Consiglio di Amministrazione. Mi dimetto perché non sono d’accordo con alcuni aspetti della gestione amministrativa di questo club. Non c’è più una casertanità essendo io l’unico del territorio, mi sento isolato anche perché tutti fanno capo solo a Tilia con cui ho avuto più di una volta divergenze di vedute”. Poi, sull’aspetto tecnico, ha dichiarato: “Se non fosse stato per me, non li avrebbero confermati e sarebbero stati costretti ad andare via come hanno fatto altri calciatori. Non credo inoltre che due persone non di Caserta debbano dirigere la società ricoprendo cariche di direttore generale e sportivo percependo tra l’altro cifre importanti. Da questo momento in poi sono pronto a cedere il mio pacchetto di quote che corrisponde al 6%. Una parte della tifoseria – ha aggiunto Corvino – mi contesta e io francamente sono stanco di questa situazione. A loro dico soltanto una cosa: non conoscete il significato della parola grazie. Ho fatto grandi sacrifici e investimenti nella Casertana perché sono casertano e mi avrebbe fatto piacere portare avanti un certo progetto. Ma per i motivi elencati ho deciso di dire basta. In due mesi ho sborsato oltre centodiecimila euro, questo deve far capire tante cose. E c’è anche chi si permette di offendere e contestare. Da oggi esco definitivamente di scena”.

Pasquale Corvino

Solo poche ore fa, la Casertana F.C. aveva comunicato la formalizzazione della cessione del 35% delle quote in possesso dell’avv. Luca Tilia al gruppo rappresentato dall’on. Roberto Conte e l’avv. Stefano Palomba. Nella serata di ieri, era stato tra l’altro definito il nuovo assetto del Consiglio di Amministrazione della società campana. Si era provveduto alla nomina di 5 consiglieri (Luca Tilia, Pasquale Corvino, Roberto Conte, Stefano Palomba e Martino Petrosino) e gli stessi avevano poi deliberato all’unanimità la nomina di Pasquale Corvino presidente del CdA e di vicepresidente dell’avv. Stefano Palomba. Dopo il formale azzeramento della cariche, si era proceduto, inoltre, alla conferma dell’organigramma societario reso noto lo scorso 22 luglio, con l’avv. Luca Tilia presidente della Casertana F.C. con pieni poteri.

Già durante la scorsa stagione si registrarono addii clamorosi ed altrettanto clamorosi dietrofront (LEGGI QUI) in seno al sodalizio casertano, con Corvino che ugualmente accusava la piazza di essere irriconoscente, minacciando epurazioni e decisioni poi svanite come neve al sole. Non appare campato in aria l’attenderrasi, magari, ulteriori colpi di scena…

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.