Tempo di lettura: 1 minuto

fumogeno in Curva Nord Lecce-Akragas 4-1LECCE – Se la prima giornata di campionato di Lega PRO era stata caratterizzata dall’assenza di sanzioni pecuniarie o in termini di squalifica da parte del Giudice Sportivo nei confronti del Lecce, il secondo turno inizia a far registrare le prime multe per il club giallorosso a causa dei fumogeni che sono stati accesi in Curva Nord per festeggiare le reti messe a segno dai giallorossi di Padalino nel match contro l’Akragas. Il Giudice Sportivo, notaio Pasquale Marino, ha pertanto inflitto una multa di 500 euro all’U.S. Lecce, perché propri sostenitori introducevano ed accendevano nel proprio settore alcuni fumogeni uno dei quali veniva lanciato nel recinto di gioco, senza conseguenze.

Sono 6 i calciatori fermati nel Girone C. Si tratta di Danilo Alessandro (Virtus Francavilla) squalificato per 3 giornate, per “atto di violenza verso un avversario a gioco fermo; il gesto provocava un principio di rissa prontamente sedato”. Stop per 2 giornate a Manuel Milinkovic (Messina), Giovanni De Toma (Virtus Francavilla) ed Elio Calderini (Unicusano Fondi). Infine una giornata di fermo obbligatorio per Fabio Roselli (Catanzaro) e Raffaele Gragnaniello, portiere del Melfi, prossimo avversario del Lecce che salterà dunque la sfida contro Lepore e compagni per atto di violenza verso un avversario in azione di gioco. Il club gialloverde ha inoltre subito la ammonizione con ammenda per il preparatore atletico Pasquale Verolino per proteste verso l’arbitro durante la gara.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.