Tempo di lettura: 1 minuto

stelle-cadentiLECCE – In questo 2016, le tanto attese “stelle cadenti” di agosto ci riservano una graditissima sorpresa, grazie anche all’effetto gravitazionale di Giove che, con la sua enorme mole, ci permetterà di vederne di più. Torna la magia della notte dei desideri, la notte di San Lorenzo in cui sarà probabile osservare ad occhio nudo lo sciame delle Perseidi, con i più romantici che scrutano la volta stellata sperando di cogliere l’attimo magico in cui ammirare la scia luminosa lasciata dalle meteore che attraversano l’atmosfera terrestre incendiandosi per l’attrito. Note anche come “Lacrime di San Lorenzo“, ricordando quelle versate dal martire arso vivo sulla graticola nel 258 d.C. Ad ogni modo, il picco massimo dell’osservazione si avrà nella notte tra il 12 agosto ed il 13 agosto, quando si possono contare tra le cento e le duecento scie luminose all’ora. dopo la mezzanotte e fino all’alba.

Numerose le iniziative che comunque sono state organizzate da associazioni di astrofili e astronomi su tutto il territorio. In varie località del Salento si osserva il cielo grazie a telescopi professionali e puntatori laser che tracciano per appassionati e curiosi le coordinate per ammirare pianeti, costellazioni e galassie. Emozionante il momento in cui l’occhio riesce a percepire la bianca scia della Via Lattea, nettamente distinguibile nelle zone meno inquinate da sorgenti di illuminazione artificiale. Va ricordato che gli esperti consigliano di osservare ad occhio nudo la volta stellata per avere una migliore visione, nonostante la presenza della Luna crescente che potrebbe disturbare l’osservazione col suo bagliore.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.