Tempo di lettura: 3 minuti
ragno nardò
Mister Nicola Ragno

FONDI – Trasferta amara per il Nardò in quel di Fondi nell’ultimo appuntamento della stagione regolare. I laziali battono il Toro per 2-1, condannandolo quindi alla disputa del play-off secco in casa del Francavilla in Sinni, capace di bloccare il Taranto, secondo, tra le mura amiche. I padroni di casa capitalizzano così al meglio in vista della finale di coppa Italia di mercoledì contro l’Oltrepovoghera, altra importante strada da perseguire per la promozione diretta oltre ai play-off, che per Meloni e compagni vorranno dire trasferta allo “Iacovone” di Taranto.

La partita- Le scelte di mister Mariani (Meloni, Tiscione e Saitta in panchina) fanno capire l’importanza che il Fondi dà alla Coppa Italia. Il Nardò risparmia Oretti e rilancia dal 1’ Zinetti. Il primo sussulto è rossoblù: tiro dalla distanza di Nohman domato bene da Chironi. Alla prima occasione il Nardò passa. È il minuto 12 quando Romeo vince di forza un rimpallo dopo la linea di centrocampo e s’invola verso la porta prima di battere Calandra con freddezza. Il gol dà vigore ai granata e lo stesso Romeo, al 16’, ha una buona occasione per raddoppiare, ma il mancino su cross di Mancarella è debole. Al 25’ la reazione del Fondi porta al pari. Nohman si guadagna un rigore a seguito di un contrasto con Prinari e lo realizza spiazzando Chironi. L’1-1 scioglie il Nardò, che rischia al 31’. Allegrini deve compiere il miracolo per salvare sulla linea un bel pallonetto di Alleruzzo. Prima della pausa ci prova anche Catinali, ma il portiere neretino sventa. La ripresa parte a ritmi bassi. Per arrivare alla prima occasione bisogna scorrere fino al 19’. Aperi mette il turbo e viene atterrato all’ingresso dell’area. Solo proteste per l’ex Padova. Sul contropiede il Fondi passa in vantaggio. Corner procurato e Nohman preciso nell’anticipo in area sulla retroguardia granata per il 2-1. Il Fondi rimane in 10 per il doppio giallo a Dinielli e Ragno prova a premere mandando in campo gli avanti Malcore e Meleleo. Il classe 1997, servito da Vicedomini, costringe Calandra alla grande parata. Negli ultimi minuti entra in campo anche Montinaro, ma la trovata del “genio” granata è disinnescata dalla parata di Calandra. Il Nardò conclude in dieci a causa del forfait di Allegrini e chiude la stagione regolare. Ci sono due settimane per preparare la semifinale play-off di Francavilla in Sinni. Per la vincente delle due si aprirebbero poi le porte della finale con una tra Fondi e Taranto.

Il tabellino

Fondi-Nardò 2-1

Fondi: Calandra, Galasso, Dinielli, De Martino (14’st Sterpone), Tommaselli, Rinaldi, Ramcheski (42’st Antonelli), Catinali, Nohman (25’st Mazzei), Alleruzzo, Iadaresta. In panchina: Saitta, Pompei, Martina, Avallone, Tiscione, Meloni. Allenatore: F. Mariani.

Nardò: Chironi, Zinetti (24’st Malcore), Cassano, Vicedomini, Lanzolla, Allegrini, Prinari, Rescio (27’st Meleleo), Romeo, Aperi (35’st Montinaro), Mancarella. In panchina: Liaci, Signore, Caporale, Gigante, Oretti, Facecchia. Allenatore: N. Ragno.

Marcatori: 12’pt Romeo (N), 25’pt rig. e 20’st Nohman (F)

Arbitro: Lorenzo Gentile di Seregno (Trasciatti di Foligno- Melchiorre di Orvieto 

Ammoniti: De Martino (F), Montinaro (N). 

Espulsi: 22’st Dinielli (F) per doppia ammonizione. Recupero: 0’pt, 5’st.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.