Tempo di lettura: 4 minuti

IMG_4161LECCE-  Il Lecce rifila un tris alla Lupa Castelli e chiude al terzo posto la stagione regolare anche grazie ai due gol della Paganese nel 4-2 rimediato a Caserta, reti che permettono una migliore differenza reti sui Falchetti. Una partita dai ritmi compassati è rotta dal lampo di Caturano, in gol alla seconda occasionissima dopo un gran salvataggio di Aquaro sulla linea di porta. Nella ripresa Moscardelli raddoppia e Doumbia triplica. La rete ospite fissa il punteggio sul 3-1 finale, ma a fine partita la Curva Nord “becca” leggermente la squadra per la prestazione disastrosa sfoderata a Benevento.

Per conoscere l’avversario del Lecce bisognerà attendere le gare del Girone A, in programma domani. Il Bassano sarà impegnato in casa della Reggiana e il Pordenone ospiterà in casa la Giana Erminio, pressoché salva.

Primo tempo

0’ Lecce con il 3-4-3, i giallorossi si schierano così: Bleve; Abruzzese, Cosenza, Legittimo; Lepore, Papini, Salvi, Liviero; Moscardelli, Caturano, Doumbia. Gli ospiti rispondono con un 3-5-2: Tassi; Rosato, Aquaro, Di Bella; Maiorano, Icardi, Prutsch, Falasca, De Gol; Mastropietro, Morbidelli.

3’ Prima occasione per il Lecce. Punizione ben tagliata di Liviero nell’area avversaria e spaccata di Cosenza, toccata in modo sporco, che supera la trasversale.

8’ Scarico di Salvi per Papini che arma il destro e conclude di poco fuori

10’ Abruzzese gestisce bene un pallone sulla destra e pennella per Caturano che tenta la deviazione volante, fuori.

11’ Clamorosa palla-gol per il Lecce. Uno spiovente lento è letto male dalla difesa laziale, Tassi chiama l’uscita ma Aquaro anticipa il suo portiere servendo involontariamente Caturano, stop e tiro a botta sicura salvato dal recupero dello stesso Aquaro appostato sulla linea di porta.

17’ Moscardelli conquista un pallone sulla trequarti, si sposta sul centrodestra e scaglia un destro che si perde sul fondo.

20’ Corner di Lepore deviato da Caturano che, dopo una deviazione, sfiora il montante. Sul successivo tiro dalla bandierina il numero 7 pesca Abruzzese, inzuccata debole e facile parata di Tassi.

21’ Break ospite con la volata di Mastropietro, bravo a sfruttare un passaggio impreciso di Lepore per Abruzzese, conclusa da un diagonale ciabattato dopo un dribbling secco su Cosenza.

28’ Sponda di testa di Doumbia che favorisce lo scatto di Moscardelli, caparbio nel recuperare terreno ad Aquaro, imperfetto nella copertura dell’attaccante giallorosso, coperto dall’uscita perentoria di Tassi, fortunato anche nel cogliere il rimpallo.

30’ Cross di Doumbia dalla fascia mancina, Lepore svetta su Di Bella ma colpisce l’esterno della rete.

32’ GOL LECCE. Sventagliata di Liviero che taglia trasversalmente il campo e becca Lepore, veloce nel piattone teso al centro dell’area, Caturano anticipa tutti e mette dentro.

36’ Schema su punizione del Lecce. Papini scucchiaia, Liviero coglie l’invito e mette al centro per Cosenza, colpo di testa parato da Tassi.

46’ Calcio d’angolo di Lepore, Cosenza rompe le marcature e colpisce di testa tutto solo all’indirizzo del secondo palo, tuffo plastico di Tassi che blocca.

Secondo tempo

2’ Appoggio azzardato di Abruzzese per Bleve che sbaglia il controllo ma poi rimedia sparando a lato.

10’ Punizione di Falasca che attraversa l’area e si spegne sul fondo.

14’ Lepore cerca e trova la porta direttamente da calcio d’angolo, la traversa interna grazia Tassi.

15’ Corner di Liviero, Caturano prova a girare di testa, alto.

18’ Ottima giocata di Liviero che si libera di tre avversari a centrocampo, servizio per Moscardelli che aggira Icardi e, invece di premiare gli scatti di Caturano e Liviero ben appostati ai lati, tenta il destro da venti metri, deviato in angolo. Sul conseguente corner una palla vagante in area è raccolta da Abruzzese, tiro centrale respinto da Tassi.

20’ GOL LECCE. Moscardelli si fa perdonare dell’occasione di prima. Destro rabbioso in diagonale che scende al momento giusto e si spegne in rete, annullando il tuffo di Tassi.

23’ Liviero scende centralmente, semina due avversari e imbuca per Caturano, esterno che si perde a lato.

26’ GOL LECCE. Liviero pesca perfettamente Doumbia al centro dell’area con il destro, colpo di testa di Doumbia che s’insacca.

37’ Sinistro dalla distanza di Di Bella

38’ GOL LUPA CASTELLI. Lancio lungo dalla destra per Rossetti, errore in fase di copertura di Lepore che apre la via al sinistro che infila Bleve.

40’ Bordata da fuori di Salvi, fuori di poco.

42’ Ammonito Di Bella per un fallaccio su Carrozza, stessa sorte per Rossetti, punito per un intervento su Lepore.

45’ Triangolazione nell’area della Lupa Castelli tra Sowe e Carrozza, tiro masticato del gallipolino che sbaglia un rigore in movimento.

Il tabellino

Lecce-Lupa Castelli Romani 3-1

Lecce: Bleve, Liviero, Legittimo, Papini (24’st Lo Sicco), Cosenza, Abruzzese, Lepore, Salvi, Moscardelli (34’st Carrozza), Caturano (29’st Sowe), Doumbia. A disposizione: Benassi, Carrozza, Vécsei, Mangione, Giglio, Beduschi, Curiale, De Feudis. Allenatore Isetto (Braglia squalificato)

Lupa Castelli Romani: Tassi, Rosato, Di Bella, Aquaro, De Gol (21’st Rossetti), Maiorano, Icardi, Prutsch (6’st Ricamato), Falasca (34’st Roberti), Mastropietro, Morbidelli. A disposizione: Coletta, Proietti, Kosovan, Flores Heatley. Allenatore Palazzi

Marcatori 32’pt Caturano (Le), 20’st Moscardelli (Le), 26’st Doumbia (Le), 38’ Rossetti (Lu)

Ammoniti 42’st Di Bella (Lu), 42’st Rossetti (Lu)

Arbitro Daniel Amabile di Vicenza (Daniele Colizzi e Pietro Guglielmi di Albano Laziale)

Note: pomeriggio soleggiato, temperatura 23 °C, terreno di gioco in ottime condizioni. Corner . Spettatori 9457 (6802 abbonamenti, 2655 paganti), incasso 31284,56 euro (quota abbonamenti 20948,56, incasso paganti 10336,00). Recuperi 1’pt, 4’st.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.