Tempo di lettura: 2 minuti
lanzolla
Nicola Lanzolla

NARDO’- La sconfitta di Francavilla in Sinni ha ridotto al minimo le velleità di promozione diretta del Nardò, affiancato al secondo posto proprio dai sinnici a seguito della partita del “Fittipaldi”. Il difensore granata Nicola Lanzolla però descrive la partita come un match con il risultato bugiardo: “Una sconfitta immeritata che non sarebbe dovuta arrivare in questo momento della stagione –afferma il centrale nelle dichiarazioni riprese dal Nuovo Quotidiano di Puglia-. Fa rabbia perché abbiamo subito due gol nelle uniche azioni che il Francavilla in Sinni ha prodotto. Una volta colpiti a freddo siamo stati bravi a recuperare nel primo tempo. Più o meno si è verificata la stessa scena nella ripresa. Subito il 2-1 abbiamo cercato in tutti i modi di raggiungere il pareggio, ma loro si sono schierati dietro, cercando di farci male soltanto su delle ripartenze. Personalmente, rispetto a quanto espresso due settimane fa a Marcianise, abbiamo giocato una partita migliore, sia sotto il profilo agonistico che dell’intensità”.

Il Nardò però non vuole lasciare nulla all’intentato, soprattutto perché domenica al “Giovanni Paolo II” torneranno i tifosi dopo i due turni a porte chiuse: “Domenica prossima ci aspetta un’altra partita complicata. Il Manfredonia non ci regalerà nulla, nonostante abbia quasi conquistato la salvezza. Ma noi non vediamo l’ora di scendere nuovamente in campo per dimostrare di essere ancora vivi e giocarci tutte le nostre chance in classifica. È vero che la Virtus Francavilla ha quattro punti di vantaggio, ma se domenica non dovesse vincere e noi dovessimo battere il Manfredonia, tutto potrebbe ancora accadere negli ultimi novanta minuti. E poi vogliamo riabbracciare i nostri tifosi che ci sono stati sempre vicini in queste settimane. Dobbiamo vincere per loro e per consolidare la nostra posizione in classifica in chiave playoff“.

Lanzolla ripercorre poi il campionato, provando a descrivere qualche particolare che avrebbe potuto dare ancora più vigore al Toro: In questa stagione non abbiamo vinto uno scontro diretto. Però, ripensando alle partite giocate contro la Virtus Francavilla, il Francavilla in Sinni, il Taranto ed il Fondi, credo che meritassimo qualcosa in più. Col Taranto, ad esempio, abbiamo pareggiato in entrambe le occasioni, giocando però un calcio migliore. Stesso discorso vale col Fondi all’andata contro cui abbiamo disputato quasi l’intero match in inferiorità numerica, raggiungendo il pareggio. Ma anche contro la capolista in casa avremmo meritato molto di più. Comunque, questo è il passato, ed ora dobbiamo concentrarci solo sul match di domenica prossima contro il Manfredonia”.

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.