Tempo di lettura: 2 minuti
Ciro Sirignano con la maglia dell'Ischia (fonte web)
Ciro Sirignano con la maglia dell’Ischia (fonte web)

PAGANI- In casa Paganese c’è tranquillità per un campionato ormai ben assestatosi a metà classifica. L’impegno del “Via del Mare” di domenica non sarà comunque sottovalutato dalla squadra di mister Grassadonia, come afferma il difensore Ciro Sirignano: “A Lecce andremo con lo spirito di sempre, a noi manca un punto per la sicurezza matematica. -afferma Sirignano nelle dichiarazioni riprese dal sito ufficiale della Paganese- A prescindere da questo, la nostra mentalità è quella di imporre il nostro gioco. Il mister non lascia nulla al caso, sta preparando la partita nei minimi dettagli. Noi vogliamo onorare il campionato, non ci stiamo a fare brutte figure. L’obiettivo delle prime nove per la Coppa Italia? La società lo vuole, noi lo meritiamo e c’è determinazione“. La Paganese si esalta con le grandi: “Dopo la sconfitta col Catanzaro si pensava ad un calendario difficile, -rammenta l’ex Ischia- ma la vittoria col Matera ci ha dato forza nell’affrontare le partite con la mentalità giusta. Affrontare squadre che lottano, chi per i play-off chi per i play-out, ci porta ad esprimerci a campo aperto, condizione che esalta le nostre qualità. Una Paganese stile-Zaccheria (partita finita 2-2, ndr)? Con il Foggia abbiamo fatto bene, dobbiamo imporre il nostro gioco con spensieratezza“. Sirignano poi traccia il suo bilancio con la maglia azzurrostellata: “E’ stato un campionato positivo, sono arrivato a gennaio e sono contento di aver trovato un gruppo coeso e affiatato, staff preparato e una società solida. Sono contento della scelta che ho fatto e mi dispiace vedere poco pubblico, ma spero che l’anno prossimo, con il progetto che qui sembra serio, le presenze possano aumentare. La mia conferma? Non ne abbiamo parlato, penso ad allenarmi e a far bene. C’è la mia volontà. Il mio ruolo? Gioco a destra, pur essendo un mancino, ma qui mi sono azzerato e seguo le direttive del mister. A parte la fatica nelle prime partite, -conclude Sirignano- il gruppo mi ha aiutato a fare la differenza anche qualche volta che sbaglio con il destro“. 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.