Tempo di lettura: 6 minuti

nardo pomigliano 2NARDO’- Un campionato dalle mille emozioni che non vuole finire. Il Nardò riscatta al meglio la sconfitta casalinga con il Marcianise e batte con un sonoro 3-0 il Pomigliano in una giornata caratterizzata dal “-1” alla Virtus Francavilla capolista, incapace di piegare il Torrecuso, e dalla sconfitta casalinga del Taranto. La squadra di Ragno conferma la tempra giusta e resiste alle reazioni degli avversari, beneficiando della prodigiosa parata di Chironi sul rigore di Galizia che mantiene il vantaggio nel primo tempo e gestendo al meglio il vantaggio nella ripresa.

Il Nardò si schiera con il 4-3-3. Zinetti gioca al posto di Cassano e al centro Allegrini-Lanzolla comandano la retroguardia, con Mancarella a sinistra. In mediana, con Oretti squalificato, ci sono Vicedomini, Rescio e il rientrante Prinari. In attacco si conferma il tridente Montinaro-Romeo-Presicce. Gli ospiti rispondono con il 4-4-2: Di Finizio e Esposito completano la difesa con Nocerino e Di Girolamo. A centrocampo Panico agisce sulla corsia destra e davanti Galizia supporta Napolitano.

nardo pomiglianoPrimo tempo- Al 2’ il Nardò si fa vedere dalle parti di Despucches con un cross di Prinari che Lanzolla sfiora e manda al di là del palo. Un minuto dopo Presicce vince un buon rimpallo con Liberti ma al momento del cross nell’area piccola tira troppo sul portiere. Montinaro ci prova con un cross teso, facilmente bloccato dall’estremo avversario, ma il Nardò fatica a schiudere la difesa campana, inizialmente ben schierata a difesa dell’area. Il Pomigliano si fa vedere soltanto con un break di Di Finizio che ruba palla perentoriamente a Vicedomini per poi guadagnare l’area prima della chiusura di Lanzolla. Al 14’ Presicce apre un varco per vie centrali ma la pennellata diretta all’incrocio lontano non inquadra lo specchio della porta e si perde sopra la trasversale. Al 16’ il Pomigliano regala il vantaggio ai granata. Esposito trattiene Romeo all’altezza del vertice alto dell’area con il pallone lontano, penalty decretato senza indugi e trasformazione perfetta di Vicedomini che spiazza Despucches chiudendo il destro. Il Pomigliano prova a confezionare una reazione, ma un minuto dopo Panico manca il colpo di testa sul cross ben tagliato di Labriola. Al 23’ Romeo prova una serpentina dalla sinistra, conclusa poi con un destro strozzato che si perde a lato del primo palo. I campani si fanno vedere poche volte in attacco, faticando a costruire delle interessanti trame offensive. Galizia, al 25’, prova a risolvere al meglio una mischia in area ma il tiro è stoppato dalla selva di gambe dei granata. Montinaro rompe gli schemi al 27’ seminando il panico sulla corsia destra fallendo poi il servizio centrale, letto bene da Despucches . Poco dopo c’è il primo tiro in porta del Pomigliano: è Galizia a scagliare un gran destro che Chironi alza sopra la traversa. Sul conseguente corner, Di Girolamo sfugge alle marcature ma alza troppo l’inzuccata. Al 31’ Prinari, messo in moto da Montinaro, sfiora l’eurogol con una saetta dai venti metri che si stampa sull’incrocio dei pali a Despucches battuto. Gli ospiti vanno vicini al pari al 35’. Lancio dalla difesa, lettura errata di Mancarella che mette involontariamente in movimento Galizia, impreciso nell’uno contro uno con Chironi, bravo a rimanere in piedi e respingere bene prima della seconda pezza sulla stessa azione messa dal rientro di Lanzolla. Scampato il pericolo, il Nardò punge con un tiro di Zinetti, impattato male, e con un inserimento di Rescio su cross di Mancarella, impreciso nella deviazione volante. In conclusione di primo tempo il Pomigliano getta al vento un’altra occasione per il pari. Lancio lungo di Di Girolamo per Labriola che controlla ed entra in area dal lato corto, Zinetti interviene toccando anche il pallone ma per il direttore di gara ci sono gli estremi per il secondo rigore di giornata. Dal dischetto, Galizia incrocia il tiro ma Chironi si tuffa e respinge a mano aperta.

nardo pomigliano 3Secondo tempo– Il secondo tempo si apre con il colpo di testa di Napolitano che, ben imbeccato dal neo entrato Blandi, prova a beffare Chironi con un tocco sull’angolo opposto che però termina alto. Il portierino granata è attento all’11’ sul cross di Liberti, stessa cosa poco dopo sulla traiettoria velenosa scagliata al centro da Galizia. Stessa situazione al 13’, quando Galizia prova il piazzato da lontano, docile per Chironi. Al 18’ Vicedomini, con una punizione dal vertice alto, trova i pugni di Despucches. Al 19’ Ragno ridisegna la squadra con Cassano in campo per Montinaro e passa al 3-5-2. Il difensore brindisino si schiera al centro con Lanzolla e Allegrini con Zinetti-Mancarella esterni di una folta mediana dietro Romeo e Presicce. Proprio Cassano timbra il primo gol in maglia Nardò al 23’. Punizione dalla destra di Vicedomini e colpo di testa che s’infila sotto la traversa per il 2-0. Aperi, subentrato a Presicce, sfiora il tris al 28’ indugiando di fronte a Despucches, bravo a chiudere lo specchio dopo il grande assist di un Prinari in grande spolvero. Al 33’ De Feo non riesce a capitalizzare un pallone vagante nell’area neretina, deviando di tacco sull’esterno della rete. Il Nardò difende bene il proprio territorio quando i ritmi del match si abbassano, rischiando al 37’ sul colpo di testa di Galizia che tocca la traversa prima di tornare in campo e poi, al 39’, su una girata al volo di Tedesco che finisce a lato dopo una deviazione. Nei minuti di recupero si esalta Chironi, bravo a tenere a terra un tiro al volo di Labriola. Prima del fischio finale c’è il colpo del k.o, inferto dal grandissimo gol di Romeo. L’ex attaccante della Viterbese prende palla sulla destra, scarta tre avversari di prepotenza e, di fronte a Despucches, tocca d’esterno e insacca sul palo lontano. Il nervosismo di un finale gestito male dal direttore di gara, impreciso in alcune decisioni, non pregiudica la vittoria del Toro, riavvicinatosi alla vetta dopo lo scivolone del Taranto, sconfitto in casa dal Serpentara, e il pari della Virtus Francavilla, bloccata sullo 0-0 dal Torrecuso. La corsa non è ancora finita.

Il tabellino

Nardò-Pomigliano 3-0 (pt 1-0)

Nardò: Chironi, Zinetti, Mancarella, Vicedomini, Lanzolla, Allegrini, Prinari (38’st Gigante), Rescio, Romeo, Montinaro (19’st Cassano), Presicce (26’st Aperi). A disposizione: Liaci, Cassano, Caporale, Signore, Moriero, Meleleo, Facecchia. Allenatore Ragno

Pomigliano: Despucches, Di Finizio (21’st De Feo), Esposito S. (1’st Blandi), Liberti, Nocerino, Di Girolamo, Labriola, Pontillo, Napolitano, Panico (25’st Tedesco), Galizia. A disposizione: Falcone, La Mura, Tuccillo, Visciano, Alfano, Somma. Allenatore Seno

Marcatori 16’pt rig. Vicedomini (N), 23’st Cassano (N)

Ammoniti: 16’pt Esposito (P), 22’st Blandi (P), 28’st Prinari (N)

Arbitro Andrea Tursi di Valdarno (Bersocchini di Lucca-La Rosa di Firenze)

Note: pomeriggio soleggiato, terreno in buone condizioni. Corner 5-2. Recuperi 1’pt, 5’st.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.