Tempo di lettura: 1 minuto

IMG_1222MARTIGNANO (di Gabriele De Pandis) – Test d’allenamento contro la formazione ”Berretti” di Claudio Luperto per l’undici di Piero Braglia, impostosi sulla compagine giovanile per 11-1. L’ex tecnico del Pisa, come suo solito, ha mischiato le carte in vista della partita di domenica prossima contro il Matera. Il primo tempo, finito 2-1 per la prima squadra con gol di Surraco, Curiale e Marti (Berretti), ha visto la seguente formazione sperimentale, messa in campo con un insolito 4-2-4: Bleve; Beduschi, Camisa, Legittimo, Liviero; Lo Sicco, De Feudis; Doumbia, Curiale, Sowe, Surraco.

Nel secondo tempo la prima squadra ha poi dilagato, mettendo a segno nove reti nella porta difesa da Bleve, schierato per l’occasione l’occasione con i ragazzi di Luperto. Braglia ha schierato con il 3-4-3 Foscarini; Beduschi, Abruzzese (Cosenza), Giglio; Lepore, Salvi, Papini, Vécsei; Caturano, Moscardelli, Carrozza. Tra i 9 gol della ripresa è spiccata la perla confezionata da Davide Moscardelli, autore nella sua tripletta di una traiettoria perfetta che da trenta metri si è insaccata all’incrocio. Anche Alessandro Carrozza, autore di una tripletta, è apparso in forma nei movimenti offensivi del tridente. Le altre segnature sono state realizzate da Vécsei, Lepore e Caturano.

Non ha preso parte al test in famiglia il difensore Raffaele Alcibiade che ha accusato un leggero stato influenzale. Braglia e lo staff medico del Lecce hanno preferito risparmiare il calciatore torinese considerata la penuria di difensori che i giallorossi lamentano in vista della sfida interna di domenica con il Matera nella quale mancheranno gli squalificati Abruzzese e Cosenza, oltre a Freddi che da diverso tempo ormai non si allena regolarmente con i compagni di squadra.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.