Tempo di lettura: 2 minuti

franzeseGALLIPOLI- La sconfitta per 2-0 sul campo del Bisceglie non va giù all’attaccante del Gallipoli Lorenzo Franzese, punta di diamante dello schieramento di mister Germano: “La squadra gioca sempre bene, facciamo la prestazione ma non raccogliamo mai niente. – afferma l’ex attaccante della Leonfortese- Domenica abbiamo fatto una grande partita, ma anche il mio errore ha impedito un buon risultato. Essendo tra i più grandi, ho sempre trascinato la squadra però oggi sono dispiaciuto, abbiamo avuto l’opportunità di andare in vantaggio ma io ho sprecato il penalty. Il calcio è così. Il tiro? Racconto un aneddoto. Quando siamo arrivati e abbiamo visto il campo, insieme al mister, -rivela- ho notato che il dischetto del rigore era un po’ rovinato. Lì per lì non ci ho fatto caso. Quando l’arbitro ha decretato il rigore ho pensato di tirare forte e centrale, ma poi ho deciso di non cambiare soluzione rispetto agli altri rigori che ho battuto qui, piazzando la palla. Ho tirato allo stesso lato e ho sbagliato, concentrandomi sul pallone e non guardando il portiere fino all’ultimo“. Nonostante l’errore che ha condizionato la sfida del “Ventura”, il momento di Franzese non si può definire di certo negativo: “Dico la verità, prima di domenica ero molto contento. Ho fatto 8 gol in 18 partite. -conferma l’attaccante giallorosso- In ogni caso mi dispiace molto per la partita di Bisceglie, nella nostra situazione non ci si può permettere di sbagliare un rigore, è capitato e mi rammarica molto. Noi crediamo nelle ultime possibilità di salvezza, io cerco di fare sempre meglio. La sosta? Io voglio rifarmi, non vedo l’ora di giocare col Taranto, un match difficile soprattutto per loro. Questa situazione ci rende molto arrabbiati, cerchiamo di andare avanti nonostante mille difficoltà e ce la giochiamo con tutti. Le squadre che ci affrontano lo sanno, contro di noi non è mai facile. Fa rabbia. Scendere in campo con una situazione così difficile dal punto di vista societario non è facile, ci sono solo il mister ed il presidente, che è solo, di più non può fare e ci sta cercando di portare fino alla fine del campionato“. E sul futuro la punta ionica chiosa:”Già a gennaio avevo la possibilità di andare via, ma credevo e credo in questa salvezza, non siamo ancora retrocessi e se le vinciamo tutte possiamo arrivare ai play-out. L’anno prossimo spero di trovare una situazione tranquilla con tutte le condizioni possibili per fare bene“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.