Tempo di lettura: 2 minuti

Emmerich TarabocchiaLECCE – Tutta la stampa italiana celebra in queste ore il nuovo record di imbattibilità stabilito in Serie A da Gigi Buffon, portiere della Juventus che è rimasto imbattuto per 973 minuti. L’occasione è d’obbligo però per ricordare un’altra impresa, tuttora inviolata, che è rappresentata dallo strabiliante record di un portiere del Lecce, Emmerich Tarabocchia, che difese la rete giallorossa in Serie C nella stagione 1974/’75, raggiungendo un imbattibilità addirittura di 1791 minuti tra la 8^ e la 28^ giornata di quel campionato. Tarabocchia rimase imbattuto per 20 partite di fila, più di un intero girone, vale a dire la bellezza di più di 5 mesi di torneo.

Un primato assoluto che in realtà sarebbe durato 1277 minuti, ma nella gara Barletta-Lecce (23esima giornata), finita 2-2, si registrò uno 0-2 a tavolino comminato dal Giudice sportivo dopo alcuni incidenti provocati dai tifosi locali inviperiti contro l’abitro Giancarlo Lapi di Firenze che sospese la partita ad un minuto dal termine.

Emmerich Tarabocchia in una formazione del Lecce del 1974-'75Il numero 1 giallorosso è nato a Trieste l’8 dicembre 1946. Non un fisico da gigante, ma grandi doti atletiche. Da calciatore era infatti alto 1,75 per 71 chilogrammi di peso. Iniziò la sua imperforabilità in un Lecce-Benevento del 10 novembre 1974 per chiuderla sempre contro gli ”Stregoni” che vinsero 2-0, con doppietta di Salvatore Cascella, il 6 aprile 1975. Nel mezzo, tante gare senza che la porta del Lecce fosse violata. Era la squadra che aveva in panchina come allenatore Nicola Chiricallo,  ed in rosa gente del calibro di Beppe Materazzi, Michele Lorusso, Gaetano Montenegro, Salvatore ”Dudù” Di Somma e Sergio Brio che dopo una sola presenza con la maglia della sua città natale addosso venne ceduto in ottobre alla Juventus. Si narra che furono proprio i compagni a suggerire a Tarabocchia di non tagliare i baffi finché l’imperforabilità della sua rete fosse durata. Ecco spiegato il perché di quella lunghezza sì di moda in quegli anni, ma comunque sempre ragguardevole. Non li tagliò per più 5 mesi…

Questa la serie di partite (dall’8ª alla 28ª di campionato) che hanno permesso ad Emmerich Tarabocchia di stabilire l’ancora imbattuto primato:

  • 3/11/1974 Bari – Lecce 1 – 0 (gol di Gaetano Troja all’83°)
  • 10/11/1974 Lecce – Benevento 0 – 0
  • 17/11/1974 Reggina – Lecce 0 – 0
  • 24/11/1974 Lecce – Nocerina 3 – 0
  • 1/12/1974 Turris – Lecce 0 – 0
  • 8/12/1974 Lecce – Marsala 2 – 0
  • 15/12/1974 Matera – Lecce 0 – 1
  • 22/12/1974 Lecce – Sorrento 2 – 0
  • 5/1/1975 Salernitana – Lecce 0 – 1
  • 12/1/1975 Lecce – Casertana 1 – 0
  • 19/1/1975 Frosinone – Lecce 0 – 1
  • 26/1/1975 Lecce – Siracusa 1 – 0
  • 2/2/1975 Lecce – Messina 2 – 0
  • 9/2/1975 Catania – Lecce 0 – 0
  • 16/2/1975 Lecce – Cynthia Genzano 1 – 0
  • 23/2/1975 Barletta – Lecce 0 – 2 (vittoria a tavolino)
  • 2/3/1975 Lecce – Trapani 0 – 0
  • 9/3/1975 Lecce – Acireale 0 – 0
  • 23/3/1975 Crotone – Lecce 0 – 0
  • 30/3/1975 Lecce – Bari 0 – 0
  • 6/4/1975 Benevento – Lecce 2 – 0 (Cascella, Casella)
Commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.