Tempo di lettura: 1 minuto

sticchiMONOPOLI- Il presidente onorario Saverio Sticchi Damiani, dopo aver seguito la partita dalla panchina, è raggiante per la vittoria: “Sono stato in panchina per dare un segnale di vicinanza ai ragazzi in questa settimana caratterizzata dalla squalifica del mister, che mi ha suggerito di andare in panchina. L’ho fatto, accettandolo di buon grado. I ragazzi hanno fatto una grande prestazione e potevamo sbloccarla già nel primo tempo. Abbiamo personalità per essere protagonisti in questo campionato. Oggi bisognava dare un segnale forte. Dobbiamo fare sempre partite così fino alla fine del campionato, abbiamo cancellato l’approccio sbagliato di domenica scorsa, indipendentemente da cosa fanno le altre. Oggi è stata difficile contro un’ottima squadra che ci ha messo in difficoltà. Auguro al Monopoli di salvarsi, lo merita, è una bella società. Le altre? Do un peso relativo, bisogna guardare solo in casa, vediamo per esempio cosa è successo domenica scorsa con dei risultati favorevoli. Abbiamo avuto tante palle-gol nel primo tempo, non le abbiamo realizzate e soffriamo fino all’ultimo. L’ideale è sbloccarle prima, per capitalizzare quanto prodotto. Primo posto? Star su ora è relativo, bisogna fare prestazioni importanti fino alla fine. Alcibiade? Sta facendo benissimo da quando è entrato, ha realizzato grandi prestazioni. Mi complimento con il direttore sportivo che lo ha portato qui al momento giusto prima della partita col Foggia. Il ricorso? Abbiamo avuto questo sconto venerdì, ho discusso in Corte di Giustizia prima di tornare giù per raggiungere la squadra. Vivendola dalla panchina, mi accorgo quanto serve la guida di Braglia in panchina. Senza nulla togliere a Isetto, credo che la prestazione scialba col Melfi sia stata figlia anche dell’assenza del tecnico“. 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.